The Aviator

2004, Drammatico

2005 a tutto cinema

Vediamo insieme queli sono i più importanti, i più attesi, i più costosi, i più chiacchierati film in uscita nell'anno appena iniziato.

Patrizio Marino

Anche quest'anno vi presentiamo una piccola guida su cosa ci propone il panorama cinematografico dell'anno appena iniziato; iniziamo la nostra rassegna con quanto ci propone il cinema americano, dando un'occhiata a quelli film che la critica americana considera favoriti per la corsa agli Oscar (che culminerà a fine febbraio), ma che no sono ancora usciti nelle nostre sale.
Il 21 gennaio sarà in sala Ray, biopic sulla vita di Ray Charles e film sorretto dalla grande interpretazione di Jamie Foxx, che sembra aver già prenotato un Oscar come migliore attore protagonista. A seguire, il 28 gennaio è il turno di The Aviator di Martin Scorsese, altro film biografico che ha come protagonista il produttore Howard Hughes (interpretato da Leonardo DiCaprio); a Febbraio vedremo anche noi Sideways di Alexander Payne, film letteralmente adorato dalla critica americana, così come anche Million Dollar Baby, diretto da Clint Eastwood, che si fregia di una enorme Hilary Swank e di un ottimo Morgan Freeman. Anche il film di Eastwood è in uscita a febbraio.

Tra gennaio e febbraio sono previste anche le uscite di The Woodsman - Il Segreto, con una nuova ottima interpretazione di Kevin Bacon, Neverland - Un sogno per la vita con Johnny Depp (ispirato alla figura di vita di J.M. Barrie, il creatore di Peter Pan) e Mi presenti i tuoi?, sequel di Ti presento i miei , con Robert De Niro, Ben Stiller, Barbra Streisand e Dustin Hoffman, che in America sta battendo ogni record di incasso.
Tra pochi giorni, il 14 gennaio, sarà nelle sale Alexander il Kolossal storico di Oliver Stone con Colin Farrell, mentre l'11 febbraio è prevista l'uscita del film di Michael Radford Il mercante di Venezia, con Al Pacino.
L'anno cinematografico made in USA continua con una serie di film veramente interessanti, tra cui War of the Worlds di Steven Spielberg, con Tom Cruise e la piccola, prodigiosa Dakota Fanning e Le crociate di Ridley Scott. Il papà di Memento, Christopher Nolan, dirige il nuovo attesissimo capitolo di della saga di Batman, Batman Begins.
Il regista del primo, splendido episodio di questa serie, Tim Burton, ha in serbo per noi Charlie e la fabbrica di cioccolato con Johnny Depp.
Si chiude, speriamo in bellezza, l'esalogia di Guerre stellari con Star Wars Episode III La vendetta dei Sith, in sala il 20 maggio.
A Natale 2005 arriverà un altro kolossal che promette di fare la storia: King Kong nella versione di Peter Jackson.

Ma non finisce qui, vedremo anche il remake del telefilm Vita da Strega con Nicole Kidman, I Fantastici Quattro, ennesimo film tratto dai supereroi Marvel, Sahara film con Penelope Cruz e Matthew McConaughey, In Her Shoes con Cameron Diaz, Cellular, thriller con Kim Basinger, Mr. & Mrs. Smith con Angelina Jolie e Brad Pitt, Lemony Snicket - Una serie di sfortunati eventi con Meryl Streep e Jim Carrey, Il libertino, in cui Johnny Depp indossa nuovamente i panni di Don Giovanni dopo Don Juan De Marco maestro d'amore, The Life and Death of Peter Sellers, in cui Geoffrey Rush porta sullo schermo la vita del grande Peter Sellers, e La leggenda di Zorro, in cui Antonio Banderas tornerà a vestire mantello e maschera.

Un altro sequel atteso è The Ring 2, che avrà ancora come eroina la bravissima Naomi Watts - la cui migliore amica, Nicole Kidman, sarà vista insieme a Sean Penn in The Interpreter, alle prese con un attacco terrorista, così come George Clooney in Syriana.
E' inoltre prevista invece per 18 novembre l'uscita di Harry Potter e il calice di fuoco quarto capitolo della saga del maghetto più famoso del mondo.

Passiamo ai film di casa nostra le prime uscite sono tutte al femminile Ingannevole è il cuore più di ogni cosa di Asia Argento, ed Il resto di niente della napoletana Antonietta De Lillo tratto dal bellissimo libro di Enzo Striano sulla rivoluzione napoletana del 1799.
Il film italiano più atteso dell'anno è probabilmente La tigre e la neve di Roberto Benigni che ci parlerà, a modo suo, anche dei conflitti mediorentiali, ma quest'anno la stagione italiana si presenta particolarmente ricca, con Alla luce del sole di Roberto Faenza, basato sulla vita di Don Puglisi , Quo vadis, baby? di Gabriele Salvatores, Parlami d'amore di Gabriele Muccino, Romanzo criminale di Michele Placido con Kim Rossi Stuart, Cuore sacro di Ferzan Ozpetek, Quando sei nato non puoi più nasconderti di Marco Tullio Giordana con Alessio Boni, Ma quando arrivano le ragazze di Pupi Avati[/PEOPLE], con Claudio Santamaria e Vittoria Puccini, La febbre di Alessandro D'Alatri con Fabio Volo, ll regista di matrimoni di Marco Bellocchio, con Sergio Castellitto, Non aver paura, con Laura Morante e Alessio Boni, La bestia nel cuore, di Cristina Comencini, con Giovanna Mezzogiorno, Alessio Boni, Luigi Lo Cascio e Stefania Rocca, Private, di Saverio Costanzo vincitrice del Pardo d'Oro a Locarno, Alle cinque della sera di Roberto Faenza dedicato alla figura di don Puglisi con Luca Zingaretti, Manuale d'amore di Giovanni Veronesi con Carlo Verdone, Silvio Muccino, Margherita Buy, Sergio Rubini e Luciana Littizzetto, Provincia meccanica con Stefano Accorsi e Valentina Cervi, L'orizzonte degli eventi di Daniele Vicari con Valerio Mastandrea, e The clan diretto ed interpretato Christian De Sica. A dicembre e poi prevista l'uscita del nuovo film di Leonardo Pieraccioni, di cui non si conosce ancora il titolo.

Per finire facciamo una breve panoramica su quanto ci proporrà "il resto del mondo". Iniziamo con La foresta dei pugnali volanti, del maestro Zhang Yimou, Bandidas, prodotto da Luc Besson, Agente Speciale del francese Eric Rohmer.
Il bosniaco Danis Tanovic torna dopo il bellissimo No Man's Land con L'enfer; Ken Loach Ermanno Olmi e l'iraniano Abbas Kiarostami collaborano nel film Ticket, mentre Cedric Kahn ci presenta Luci Rosse.
Dalla Germania arriva uno dei film più attesi della stagione Il declino, sugli ultimi giorni di vita di Hitler, interpretato in maniera magistrale da Bruno Ganz; sempre dalla Germania arriva Heimat 3 - Chronik einer Zeitenwende di Edgar Reitz, mentre la Francia ci regala Una lunga domenica di passione diretto da Jean-Pierre Jeunet, atteso alla riconferma dopo il successo de Il favoloso mondo di Amélie. Sempre dalla Francia arriva Piccola Lola di Bertrand Tavernier. Don't Come Knockin' è invece l'ultima fatica del maestro tedesco Wim Wenders.

Speriamo che questa piccola guida possa esservi di aiuto per gustare un 2005 davvero ricco di promesse.

2005 a tutto cinema
Privacy Policy