Tom Holland e l'audizione fallita per Star Wars: "Sono scoppiato a ridere"

Tom Holland ha ricordato l'audizione fallita per Star Wars - presumibilmente Il Risveglio della Forza - a causa delle sue risate incontrollate durante il provino.

NOTIZIA di 11/12/2021

Nel corso della sua partecipazione all'ultimo episodio di Hot Ones, Tom Holland ha raccontato l'audizione fallita per Star Wars - presumibilmente Il Risveglio della Forza nel 2015 - a causa delle sue risate incontrollate durante il provino.

Durante la conversazione con Sean Evans di Hot Ones, Tom Holland ha raccontato un divertente aneddoto che gli è costato il ruolo in un film del franchise di Star Wars - presumibilmente Il Risveglio della Forza. Durante il provino, infatti, il volto di Spider-Man ha iniziato a ridere senza controllo di fronte all'attrice che stava leggendo le battute di un androide.

Tom Holland ha raccontato: "Ricordo solo di aver pensato: 'Oddio, in che modo quest'attrice leggerà le battute del robot di fronte a me senza rendersi ridicola?' Non ricordo quale fosse la mia battuta, probabilmente dovevo dire: 'Torniamo al Falcon!' E quest'attrice - che sia benedetta - stava seduta e recitava: 'Beep-beep-boop-boop...'".

Dopo il primo tentativo, Holland si è messo a ridere ma, nonostante ciò, ha provato nuovamente a tornare serio e immedesimarsi nel suo ruolo. L'attore ha continuato: "Ricordo di averle chiesto: 'Dimmi che non farai di nuovo quei versi...'. E lei mi ha risposto: 'Beh, sì, il robot fa parte della scena, è il personaggio'. Mi è venuta spontanea un'altra risata... Davvero, non riuscivo a smettere di ridere".

In realtà, però, Tom Holland sostiene che non sia questo il motivo per cui non ha ottenuto il ruolo nel franchise di Star Wars. L'attore ha rivelato: "Penso che John Boyega fosse semplicemente migliore di me per il ruolo", ha detto. Mentre la star non è entrata nell'universo di Star Wars, fa ovviamente parte del Marvel Cinematic Universe grazie al suo ruolo di Peter Parker/Spider-Man.

Come riportato da PEOPLE, Holland ha dichiarato di essere un grande fan della Marvel e ha raccontato: "Quando Black Panther stava uscendo, Robert Downey Jr. stava girando Doctor Dolittle a Londra, e alloggiava in fondo alla strada dove abito. Ci ha invitato a una proiezione di Black Panther a casa sua. Addirittura mio fratello mi ha anche mostrato il casco originale di Iron Man. Robert glielo aveva regalato!".

Infine, Tom Holland ha chiosato: "Per me il ruolo di Spider-Man è davvero speciale perché mi ha consentito di entrare a far parte del Marvel Cinematic Universe. Peccato soltanto esserci entrato davvero tardi. Quel souvenir, che viene dal primo film del franchise, segna la nascita di questo incredibile mondo che Kevin Feige e la Marvel hanno creato, insieme a Downey e Favreau. Avere qualcosa di quel film è un grande onore".

Per quanto riguarda il suo prossimo sequel Spider-Man: No Way Home, che arriva nelle sale il 15 dicembre, Holland non poteva contenere il suo entusiasmo per il progetto e il suo personaggio e ha affermato: "È il miglior film di Spider-Man che sia mai stato fatto. È così divertente ed eccitante, è emozionante, è sentito. È stato un tale onore interpretare Spider-Man per tutto questo tempo, e arrivare a questo punto. Onestamente, per me significa tantissimo".