The Weight of Gold: il documentario con Michael Phelps e Bode Miller sarà trasmesso da HBO

HBO ha annunciato quando verrà trasmesso il documentario The Weight of Gold in cui campioni come Michael Phelps e Bode Miller parlano di salute mentale.

NOTIZIA di 29/06/2020

Il documentario The Weight of Gold, che può contare su interventi di star dello sport come Michael Phelps e Bode Miller, sarà trasmesso da HBO il 29 luglio.
Il progetto affronterà la tematica della salute mentale dei campioni olimpici che spesso si ritrovano alle prese con molti problemi mentre cercano di raggiungere i propri obiettivi.

The Weight of Gold è stato diretto da Brett Rapkin e ha potuto contare sul contributo di Michael Phelps, Shaun White, Bode Miller, Jeremy Bloom, Lolo Jones, Gracie Gold, Apolo Anton Ohno, Sasha Cohen, David Boudia, Katie Uhlaender. Tra i materiali d'archivio ci saranno anche quelli riguardanti Jeret Peterson e Steven Holcomb.
Il documentario debutterà sugli schermi americani nel giorno in cui avrebbero dovuto prendere il via i Giochi olimpici di Tokyo.
Il progetto è stato ideato per portare alla luce le battaglie e le pressioni mentali che affrontano gli sportivi, in particolare ora che l'appuntamento che stavano aspettando da quattro anni è stato posticipato al 2021. Sullo schermo si racconterà come gli atleti inizino ad alimentare i propri sogni di gloria in campo sportivo fin da bambini e affrontano nel corso della propria carriera molti fallimenti e successi.

Michael Phelps, che ha conquistato ben 28 medaglie olimpiche, ha spiegato: "Credo di aver vissuto uno stato di depressione dopo ogni Olimpiade in cui ho gareggiato. Per molto tempo mi sono considerato solo un nuotatore, non una persona. Quando sono sceso dal podio a Rio sapevo qualcosa di cui molti compagni di squadra e avversari non erano consapevoli o non erano preparati ad affrontare: la transizione post-olimpica. Condividendo le nostre storie spero di poter incoraggiare altre persone ad aprirsi, far capire che non sono sole e che va bene non sentirsi bene. Per me l'opportunità di rompere i pregiudizi legati alla salute mentale e potenzialmente salvare una vita ha molto più significato rispetto a qualsiasi medaglia olimpica".