The Walking Dead, morto Dango Nu Yen, apparso nella terza stagione della serie

Dango Nu Yen è morto dopo una battaglia contro il cancro, l'attore aveva preso parte ad alcuni episodi della terza ragione di The Walking Dead.

NOTIZIA di 12/08/2019

Dango Nu Yen è morto sabato scorso dopo una battaglia contro il cancro: l'attore era apparso in alcuni episodi di The Walking Dead, in particolare nella terza stagione.

Dango Nu Yen è stato un vigile del fuoco ad Athens, nella contea di Clarke, nello Stato della Georgia prima di tentare la strada dello spettacolo, dove ha preso parte a numerose serie televisive sia come attore che come stunt. Il momento più importante della sua carriera è stata la sua partecipazione a The Walking Dead dove l'attore ricopriva il ruolo di una delle guardie che si erano schierate con Il Governatore (David Morrissey) il villain della terza stagione, il suo personaggio coprì un arco di sette epodi e morì per mano di Merle Dixon (Michael Rooker) per poi essere divorato dagli Zombie.

In un'intervista del 2013 a proposito di The Walking Dead Nguyen ha parlato del suo personaggio ricordando che inizialmente doveva unirsi a Daryl Dixon (Norman Reedus) e alla sua banda di sopravvissuti, che sarebbero poi stati rinchiusi in una prigione ricordando, come suo figlio fosse super eccitato quando gli disse che avrebbe recitato nella serie. Quando gli veniva chiesto come avesse ottenuto la parte l'attore raccontava "avevo lavorato su un paio di set stringendo alcuni contatti, un mio amico notò un annuncio su Facebook, si cercava una guardia del corpo, non sapevo che era per The Walking Dead fino a quando non ho ottenuto la parte". Nguyen ha partecipato ad altre serie di successo tra le quali The Originals, Meet the Browns, Banshee e NCIS: New Orleans, nelle ultime due in veste di Stunt.

Dango Nu Yen è stato ricordato sulla pagina dei Vigili del fuoco di Athena dove si può leggere tra l'atro "una volta che sei stato Vigile del Fuoco fai sempre parte della nostra famiglia e Dango era un membro conosciutissimo della nostra famiglia e sarà sempre ricordato per la sua forza fisica e mentale".