Il cinema da leggere firmato dalla redazione di Movieplayer.it, il regalo last minute perfetto!

Superconnessi: Netflix acquista da Sony il film animato prodotto da Phil Lord e Chris Miller

Il film Superconnessi, il nuovo progetto animato prodotto da Phil Lord e Chris Miller, sarà distribuito da Netflix.

NOTIZIA di 21/01/2021

Superconnessi sarà distribuito da Netflix: la piattaforma di streaming ne ha infatti acquistato i diritti dalla Sony.
Il lungometraggio prodotto da Phil Lord e Christopher Miller avrebbe dovuto arrivare nei cinema il 23 ottobre prima che lo studio lo rimuovesse dalla propria programmazione a causa della complicata situazione delle sale di tutto il mondo causata dalla pandemia.

Il lungometraggio, secondo Deadline acquistato da Netflix con un investimento di 110 milioni di dollari, affronta il tema dell'importanza delle 'connessioni' umane, in un mondo in cui la tecnologia sta prendendo il sopravvento. Superconnessi è diretto da Mike Rianda (Gravity Falls) e prodotto da Phil Lord e Christopher Miller, autori del film Premio Oscar Spider-Man: Un nuovo universo.

La sinossi ufficiale è la seguente:
Quando la giovane Katie Mitchell, una ragazza molto creativa, viene ammessa alla scuola di cinema dei suoi sogni, suo padre Rick, grande amante della natura, decide che sarà l'intera famiglia ad accompagnarla in un viaggio attraverso il paese. A loro si uniranno la madre Linda, ottimista di natura, l'eccentrico fratellino Aaron e il loro carlino paffuto Monchi. Ma il loro viaggio è interrotto da un'improvvisa rivolta tecnologica: i dispositivi amati e utilizzati in tutto il mondo, dagli smartphone agli elettrodomestici fino a una nuova e innovativa linea di personal robot, decidono che è il momento di prendere il sopravvento. Con l'aiuto di due amichevoli robot malfunzionanti, la famiglia Mitchell dovrà superare i suoi problemi e iniziare a collaborare per salvare loro stessi e il resto del mondo.

I doppiatori della versione originale sono Abbi Jacobson, Danny McBride, Maya Rudolph, Mike Rianda, Eric Andre, e Olivia Colman.