Ricky Schroder de Il mio amico Ricky paga la cauzione a Kyle Rittenhouse, omicida di 17 anni

Rick Schroder, baby star de Il mio amico Ricky, ha pagato la cauzione di Kyle Rittenhouse, che ad agosto uccise due manifestanti durante le proteste per la morte di Jacob Blake.

NOTIZIA di 21/11/2020

Nelle ultime ore ha fatto molto discutere la scelta di Rick Schroder di aiutare Kyle Rittenhouse, omicida 17enne del Wisconsin, pagando parte della cauzione di 2 milioni di dollari che gli ha permesso di uscire anzitempo dal carcere.

"Kyle Rittenhouse è fuori dal carcere", ha scritto venerdì su Twitter l'avvocato Lin Wood. "Dio benedica tutti coloro che hanno donato soldi per aiutare la raccolta #FightBack e coprire così la cauzione in contanti di 2 milioni di dollari. Un ringraziamento speciale all'attore Ricky Schroder e Mike Lindell per aver aiutato a raggiungere il traguardo. Kyle è al sicuro. Grazie a tutti coloro che hanno aiutato questo ragazzo".

Ricky Schroder nell'episodio No Ordinary Friends di No Ordinary Family
Ricky Schroder nell'episodio No Ordinary Friends di No Ordinary Family

Un post che non è certo passato inosservato e che ormai da ore sta facendo discutere. In molti si chiedono cosa abbia spinto l'attore de Il campione e Il Piccolo Lord ad aiutare Rittenhouse. Lui, dal canto suo, si è limitato a confermare la notizia su Parler, il nuovo servizio di social networking utilizzato dai sostenitori di Donald Trump, facendo così eco al post di Wood.

Il duplice omicidio di Rittenhouse risale al mese di agosto, quando negli Stati Uniti le strade si riempirono di persone pronte a protestare contro i poliziotti di Rusten Sheskey che, precedentemente, avevano sparato sette volte alla schiena di Jacob Blake, il 29enne afroamericano rimasto poi paralizzato alle gambe. Nella notte del 25 agosto, c'è stato anche chi ha approfittato dei disordini per seminare ancora più caos: questo è proprio il caso di Kyle Rittenhouse, che in quell'occasione sparò a due manifestanti, uccidendoli.

Dopo essere stato identificato e arrestato mentre si trovava a casa della madre, Rittenhouse ha dichiarato che voleva soltanto "aiutare la polizia". Già prima del duplice omicidio, il ragazzo esprimeva sui social il proprio sostegno agli uomini in divisa e al movimento Blue Lives Matter, contrapposto a quello ben più noto del Black Lives Matter, esploso in seguito all'uccisione di George Floyd.

Ricordiamo che nei mesi scorsi, Ricky Schroder è stato fermato dalla polizia per violenza domestica ai danni della sua ex fidanzata.