Red Ronnie spiega come funziona il complotto della pompa di benzina (video)

Red Ronnie ha raccontato come i poteri forti rubano i nostri dati per tracciarci con gli algoritmi: ecco cosa succede quando andiamo dal benzinaio.

NOTIZIA di 04/08/2022

Red Ronnie è convinto che i poteri forti ci traccino quando andiamo a fare la benzina: il critico musicale è convinto che questi dati ci vengano rubati per trasmetterli agli algoritmi. Il giornalista è sicuro che dietro queste domande si nasconda un grande complotto che ha denunciato in un video diventato subito virale, scatenando l'ironia sui social.

Il complottismo di Red Ronnie è noto, sono molteplici le sue teorie bislacche che di tanto in tanto circolano in rete. All'inizio della guerra in Ucraina, il giornalista disse di aver saputo che gli UFO scortavano i caccia russi per evitare che scoppiasse un conflitto nucleare. Ora invece, in un nuovo video, ha spiegato il motivo perchè, quando facciamo benzina, dobbiamo spiegare se vogliamo rifornirci con Benzina o diesel, e tutto questo, da notare, lo dice dopo aver specificato che la sua macchina usa il diesel, in un video pubblicato in rete.

"Sono andato a fare benzina, diesel anzi esordisce Ronnie - Ho messo dentro la carta di credito e io avevo a disposizione solo una colonnina, la numero otto. Bene. Colonnina numero otto prevede diesel e benzina. Metto dentro la carta di credito, tutto ok. E mi chiede: fai benzina o diesel? Che cazzo te ne frega? Hai il contatore dei soldi, io metto dentro". E poi arriva la spiegazione a cui noi, ingenuamente, non avevamo pensato: "Semplicemente vogliono associare il mio numero di carta di credito alla macchina che ho. Mettendo diesel, mi associano a diesel e vendono i miei dati".

Il video è diventato virale, la spiegazione di Red ha illuminato tanti utenti, che si sono scatenati raccontando come fanno per aggirare la trappola degli algoritmi, mandando in tendenza l'hashtag #RedRonnie. "Ieri, dopo essermi seduta in pizzeria, è arrivata una cameriera con un palmare e mi ha chiesto cosa volessi ordinare. Ma che cazzo te ne frega? Così ho ordinato una pizza che non mi piace per non farle capire i miei ingredienti preferiti. Sono furba io".

e Ancora "Io ormai quando faccio la spesa compro solo roba che mi fa schifo per confondere l'algoritmo".

"Ho suonato al campanello di una casa e una voce ha chiesto "Chi è?". Vi rendete conto di come ci controllano?", si legge in un altro post.