Pornhub: utente sordo fa causa al sito porno per assenza di sottotitoli nei video

Un utente sordo di Pornhub ha fatto causa al sito a luci rosse e all'azienda canadese che lo gestisce per la mancanza di sottotitoli nei dialoghi: il portale a luci rosse ha risposto.

NOTIZIA di 21/01/2020

Pornhub è stato denunciato da un suo utente sordo che ha lamentato l'assenza di sottotitoli nei video presenti sulla piattaforma a luci rosse. E la causa si è naturalmente estesa a RedTube e YouPorn, siti porno "fratelli" e appartenenti tutti alla società canadese MindGeek.

Avete presente quando si dice che le trame dei film porno sono tutte uguali, che la cosa meno importante sono i dialoghi? Yaroslav Suris, un cittadino sordo di New York, non la pensa così: come utente Premium di Pornhub, ha sentito la necessità di protestare contro quella che a suo parere è una grave colpa del portale nei servizi offerti, ovvero la mancanza di sottotitoli.
Nella denuncia di 23 pagine depositata presso il tribunale federale di Brooklyn il signor Suris ha affermato che: "Senza sottotitoli, le persone sorde e con problemi di udito non possono godere appieno dei contenuti video presenti sui siti web imputati, mentre il pubblico senza problemi d'udito può farlo".

Meghan Markle: YouPorn le ha offerto un nuovo lavoro, ma non riguarda il porno

Sotto accusa sono finiti in particolare i titoli "Hot Step Aunt Babysits Disobedient Nephew", "Sexy Cop Gets Witness to Talk" e "Daddy 4K - Allison comes to Talk About Money to Her Boys' Naughty Father". La richiesta dell'uomo, oltre a un risarcimento economico, è quella di aggiungere naturalmente i sottotitoli.
Per sua sfortuna, però, qualcuno da Pornhub ha risposto facendo notare che: "Di solito non commentiamo ma vogliamo cogliere l'opportunità per sottolineare che il sito ha una categoria 'sottotitoli'".
Yaroslav Suris non è nuovo ad atti di questo tipo: a ottobre e all'inizio del 2020 ha presentato due denunce a Fox News per lo stesso motivo.