Peter Scolari: morto a 66 anni il protagonista di Girls e Gotham

Peter Scolari è morto il 22 ottobre 2021 all'età di 66 anni; l'attore aveva recitato in Girls, Gotham, West Wing e E.R. - Medici in prima linea.

NOTIZIA di 22/10/2021

Peter Scolari è morto il 22 ottobre 2021 all'età di 66 anni. L'attore aveva recitato in Girls, Gotham, West Wing e E.R. - Medici in prima linea ed era noto per essere un grande amico di Tom Hanks.

Una foto di Peter Scolari
Una foto di Peter Scolari

Come riportato da Deadline, il decesso di Peter Scolari è stato annunciato da Ellen Lubin Sanitsky di Wright Entertainment. Scolari è morto dopo una battaglia di due anni contro il cancro. Nel corso della sua carriera l'interprete aveva recitato in Ai confini della realtà, La tata, West Wing, E.R., Sabrina - Vita da strega, Girls, Gotham, Law & Order e Blue Bloods.

Durante i suoi 43 anni nel mondo dello spettacolo, Peter Scolari è stato nominato agli Emmy per il suo ruolo in Newhart e ne ha vinto uno grazie alla sua interpretazione del padre di Lena Dunham in Girls. Al cinema, Scolari ha fatto un cameo in The Polar Express, diretto da Robert Zemeckis e interpretato dal suo grande amico Tom Hansk, a cui era legato da un solido rapporto.

L'attore ha avuto anche una lunga carriera teatrale e ha recitato svariate volte a Broadway in spettacoli quali Hairspray, Wicked, Sly Fox, Magic/Bird, Lucky Guy e Bronx Bombers. La sua ultima apparizione a Broadway risale al 2018 e si intitola The True. Ad aver lanciato la sua carriera è stato lo show televisivo Bosom Buddies, in cui Scolari ha recitato accanto a Tom Hanks. Come A qualcuno piace caldo, anche questa serie segue le disavventure di due uomini disperati che si travestono da donne. Ad aver consentito il successo dello show è stata soprattutto la chimica creatasi tra i due protagonisti.

Tra il 1983 e il 1990, poi, Scolari ha interpretato Newhart, che gli è valsa ben tre nomination agli Emmy. Infine, in Girls - per cui ha vinto il suo primo Emmy - ha prestato il suo volto per interpretare Tad Horvath.