Lawrence Ferlinghetti: il poeta della Beat Generation morto a 101 anni

Lawrence Ferlinghetti, scrittore, poeta Beat e fondatore della celebre City Lights Books di San Francisco, è morto il 22 febbraio 2021 all'età di 101 anni.

NOTIZIA di 24/02/2021

Lawrence Ferlinghetti, scrittore, poeta della Beat Generation Beat e fondatore della celebre City Lights Books di San Francisco, è morto il 22 febbraio 2021 all'età di 101 anni nella sua casa in seguito a una malattia polmonare. Come riporta il San Francisco Chronicle, lo scrittore sarà seppellito vicino alla famiglia nel Bolinas Cemetery.

L'icona di San Francisco contribuì al lancio del movimento Beat negli anni '50 favorendo la pubblicazione delle opere di Jack Kerouac, Allen Ginsberg e William S. Burroughs. Nel 1953, lo scrittore originario di Bronxville, NY, fondò a San Francisco la City Lights Booksellers & Publishers, storica casa editrice attiva ancora oggi.

Lawrence Ferlinghetti, le cui opere includono le raccolte di poesie A Coney Island of the Mind e Pictures of the Gone World, ha prestato il suo talento non solo nel mondo letterario, ma anche in quello dell0intrattenimento. Nel 2007 ha scritto il cortometraggio To Paint the Portrait of a Bird e nel 20217 The World is a Beautiful Place. È anche apparso nei panni di un ministro nel cortometraggio del 2010 di Markos Kounalakis, The War Prayer.

Andrew Rodgers lo ha interpretato nel biopic di Rob Epstein e Jeffrey Friedman Urlo, che vede James Franco nei panni di Allen Ginsberg. Il film racconta la storia vera di come Felinghetti finì in prigione per aver pubblicato Urlo, di Ginsberg, del 1956, condannato per oscenità.