La Pupa e il Secchione e Viceversa, squalificati due concorrenti per una violenta lite (video)

I due concorrenti de La Pupa e il Secchione e Viceversa sono stati squalificati dalla produzione a causa di una lite tra Giovanni e Carlotta giudicata troppo violenta.

NOTIZIA di 12/02/2020

La Pupa e il Secchione e Viceversa ha deciso di squalificare due concorrenti dopo una violenta lite nel cuore della notte. La pupa Carlotta e il secchione Giovanni hanno abbandonato il gioco per il loro comportamento 'irrispettoso e violento'

Il programma condotto da Paolo Ruffini ha cacciato due concorrenti dopo una violenta lite. Giovanni Tobia De Benedetti e Carlotta Cocina hanno dovuto abbandonare il gioco. I due sono stati sempre al centro di battibecchi e litigi ma questa volta hanno superato il limite. Lo stesso Paolo Ruffini ha detto "Non credo potesse esserci un'altra soluzione". La pupa ed il latinista hanno iniziato a litigare alla fine della diretta, Carlotta voleva che Giovanni si trasferisse in un'altra stanza, lui non era d'accordo. Carlotta ha bagnato ed afferrato il cuscino del secchione e subito dopo è iniziato il litigio. Nel video si sente lui ripetere più volte "lascia il mio cuscino" e lei "Mollami il polso, mi stai facendo male".

Paolo Ruffini ha convocato i due ragazzi e gli ha letto il comunicato che sanciva la loro squalifica: "Quanto accaduto è per noi inaccettabile. Carlotta ha avuto un atteggiamento irrispettoso e offensivo, De Benedetti non ha saputo mantenere il controllo evitando ogni contatto fisico. Questi comportamenti sono lesivi del regolamento e dell'esperimento sociale che è così fallito. Questo programma è contro ogni tipo di violenza e il vostro comportamento non può essere giustificato. Carlotta e De Benedetti, siete squalificati".

I due ragazzi hanno dovuto abbandonare il gioco. Carlotta ha detto "Ho fatto un bel percorso, sono andata d'accordo con quasi tutti". Il secchione considera un fallimento dover abbandonare il gioco "Senz'altro è un fallimento non riuscire ad arrivare al termine", ha proposito della sua Pupa ha detto "Carlotta ha volte si lascia prendere da un'ira che mi ricorda la Medea di Seneca", per lo meno Giovanni ha abbandonato il gioco con un commento da vero secchione.