Happy Days, morto Gavan O'Herlihy era stato Chuck Cunningham nella serie

L'attore di Happy Days, Gavan O'Herlihy, 70 anni, è morto oggi 11 novembre 2021: l'attore era noto per il ruolo di Chuck Cunningham, personaggio che uscì di scena.

NOTIZIA di 11/11/2021

Gavan O'Herlihy è morto oggi 11 novembre 2021: l'attore, 70 anni, è morto a Dublino e la notizia della sua scomparsa è stata diffusa dal giornale irlandese 'The Irish Echo', le ragioni della morte non sono state rivelate. Gavan era noto per il ruolo di Chuck Cunningham in Happy Days, serie dalla quale era scomparso senza che gli autori dessero una vera spiegazione al pubblico.

Una foto di Gavan O'Herlihy
Una foto di Gavan O'Herlihy

Gavan O'Herlihy era il 29 luglio 1951 a Dublino, era figlio dell'attore irlandese Dan O'Herlihy, studente al Trinity College era stato anche un ottimo giocatore di tennis. Nel 1973 arrivò a Los Angeles dove fu scelto per il ruolo di Chuck Cunningham nella serie Happy Days. Gavan era il fratello maggiore di Richie, interpretato da Ron Howard e Joanie, interpretata da Erin Moran. Dopo la prima stagione gli sceneggiatori deciso di eliminare il suo personaggio dalla serie, e Gavan fu fatto sparire senza che il pubblico sapesse quale fosse la sua fine.

Successivamente, alle uscite di scena simili - cioè, senza spiegazioni e per personaggi importanti - fu dato il nome di Sindrome di Chuck Cunningham. In alcuni casi gli autori rimuovono un personaggio facendolo trasferire in un'altra città o facendolo morire, come succede spesso nelle serie americane. Con la "sindrome" invece, il personaggio sparisce, viene letteralmente cancellato e nessuno ne parla, come non fosse mai esistito.

Gavan O'Herlihy ha lavorato anche in altre produzioni, lo abbiamo visto in L'uomo da sei milioni di dollari, La donna bionica e in un episodio de L'ispettore Barnaby nel 2009. Nel cinema ha avuto ruoli secondari, ma in produzioni importanti, come Un matrimonio di Robert Altman, Mai dire mai, Willow diretto dal 'fratello minore' Ron Howard, Shooter - Attentato a Praga, Il casinò della paura e The Descent Part II.