Fred Savage, il regista di The Wonder Years licenziato per "condotta inappropriata"

Fred Savage è stato licenziato dal ruolo di regista e produttore esecutivo della serie The Wonder Years, dopo aver ricevuto accuse di condotta inappropriata.

NOTIZIA di 07/05/2022

La Disney sta tagliando i legami con Fred Savage a seguito di molteplici denunce di condotta inappropriata mosse contro il produttore esecutivo e regista della serie della ABC The Wonder Years, prodotta da 20th Television, parte dei Disney Television Studios. Le accuse sono state indagate, portando al licenziamento di Savage.

The Wonder Years, reboot dell'amata serie del 1988 (arrivata in Italia col titolo Blue Jeans) con protagonista Fred Savage, non è stata ancora rinnovata per una seconda stagione, ma lo sviluppo di nuovi episodi dello show resta più che possibile. Nel caso in cui si concretizzasse questa ipotesi, però, il progetto dovrà fare a meno di Savage, allontanato dopo essere stato accusato di "cattiva condotta" sul set. "Recentemente, siamo stati informati delle accuse di condotta inappropriata da parte di Fred Savage e, come da prassi, è stata avviata un'indagine. Al suo completamento, è stata presa la decisione di interrompere il suo impiego come produttore esecutivo e regista di The Wonder Years", ha detto un portavoce della 20th Television in una dichiarazione fatta a Deadline, rifiutando ulteriori commenti.

I dettagli sulla natura delle accuse non sono chiari, ma includerebbero offese verbali e comportamenti inappropriati. Ricordiamo che Savage è stato oggetto di accuse di cattiva condotta anche in passato. Nel 2018, l'attrice Alley Mills, interprete di Norma nella serie originale Blue Jeans, ha raccontato che la cancellazione dello show era arrivata a seguito di una "causa per molestie sessuali" presentata contro Savage (allora 16enne) e Jason Hervey (allora 20enne), aggiungendo che tutto era stato risolto in via extragiudiziale.

Lo stesso anno, un membro della troupe che ha lavorato alla serie The Grinder ha intentato una causa, accusando Savage di averla aggredita e molestata sul set dello show. All'epoca, Savage ha definito le accuse "assolutamente false", mentre la 20th Television, che ha prodotto lo spettacolo, ha affermato che, dopo un'indagine, non ha trovato prove di illeciti da parte di Savage. Anche quella causa alla fine è stata risolta in via extragiudiziale.

Le accuse probabilmente sono scioccanti per una generazione di americani che è cresciuta con Savage ed i suoi personaggi estremamente popolari, interpretati quando era ancora giovanissimo. Successivamente, Savage ha lavorato principalmente dietro la macchina da presa come regista. Nel nuovo The Wonder Years, ha diretto otto episodi della prima stagione, incluso il pilot, occupandosi anche della produzione esecutiva dello spettacolo che segue la famiglia Williams a Montgomery, durante la turbolente seconda metà degli anni '60.