Caso David Rossi, lo strano suicidio del dirigente di Banca Monte dei Paschi di Siena

Il caso di David Rossi, dirigente di Banca Monte dei Paschi di Siena, è morto il 6 marzo 2013: per la Procura si è trattato di suicidio.

NOTIZIA di 12/10/2021

Il caso di David Rossi, capo della comunicazione della Banca Monte Paschi di Siena, si è rivelato oscuro sin dal giorno della sua morte, il 6 marzo 2013. Secondo la procura di Siena, si trattò di un suicidio, ma le indagini hanno evidenziato numerosi punti oscuri. Ripercorriamo la storia di un presunto suicidio e dello strano intrigo tra finanza e festini e luci rosse.

Chi era David Rossi

David Rossi D4F8Gtc
David Rossi, morto in circostanze sospette nel 2013

David Rossi, nato nel 1961, era il capo della comunicazione della banca Monte dei Paschi di Siena. Alla banca senese Rossi era approdato nel 2006, quando Giuseppe Mussari, che aveva conosciuto nel 2001, ne divenne presidente. Il MPS nel corso degli anni finì al centro di uno scandalo finanziario per un buco di centinaia di milioni di euro. Dopo le dimissioni di Giuseppe Mussari e l'arrivo del nuovo presidente, Alessandro Profumo, Rossi restò al suo posto ma il 19 Febbraio 2013, la sua casa e il suo ufficio vennero perquisiti, nell'ambito di un'indagine sull'acquisizione di Banca Antonveneta da parte del MPS.

La morte di David Rossi

David Rossi Corpo
Il corpo di David Rossi viene ritrovato dopo la caduta dalla finestra del suo ufficio

Il 6 marzo 2013, il corpo di David Rossi venne trovato sulla strada su cui si affacciava il suo ufficio presso Rocca Salimbeni. L'uomo morì poco dopo l'arrivo dei soccorsi. Tutte le indagini svolte dagli inquirenti, comprese quelle della procura di Siena, sono giunte alla conclusione che David Rossi si è suicidato.

I dubbi sulla morte di David Rossi: il servizio de Le Iene

David Rossi 2
Un primo piano di David Rossi

La morte di David Rossi ha suscitato molte perplessità, alcune delle quali sono state evidenziate da una serie di servizi del programma di Italia 1 Le Iene. Secondo quanto accertato dalla trasmissione della rete Mediaset, alcune delle persone coinvolte nell'indagine avevano preso parte a dei festini a luci rosse. Il sindaco di Siena, in un fuori onda, disse che le indagini sulla morte di Rossi erano state insabbiate proprio a causa di quei festini.

Dopo la trasmissione de Le Iene la procura di Genova ha aperto un'inchiesta per abuso d'ufficio e favoreggiamento della prostituzione, anche minorile, a carico di ignoti. L'indagine è poi stata archiviata.

Le conclusioni sulla morte di David Rossi della Procura di Siena

Nel luglio di quest'anno, il procuratore di Siena Salvatore Vitello è stato ascoltato dalla commissione parlamentare di inchiesta sulla morte di David Rossi. In quell'occasione il procuratore ha ribadito "Da accertamenti non risultano evidenze di presenze terze nella stanza di David Rossi", riferendosi all'ufficio da cui il dirigente è precipitato.

Salvatore Vitello ha aggiunto "David Rossi è caduto dal suo ufficio con la parte anteriore del corpo rivolta verso il muro, e questa caduta è collegata al fatto che lui con le braccia si è posizionato sulla finestra dove c'è la sbarra di ferro e si è lasciato andare, è caduto in verticale, in modo speculare alla parete. Inoltre i periti hanno accertato che la grafia sui biglietti d'addio appartiene sicuramente a Rossi.