Bryan Adams positivo al Covid a Milano: ricoverato dopo il volo da New York

Bryan Adams era appena sbarcato a Milano quando è stato testato positivo al Covid: la rock star canadese aveva già contratto il virus un mese fa.

NOTIZIA di 26/11/2021

Bryan Adams è risultato positivo al Covid dopo essere sbarcato a Milano Malpensa dopo essere arrivato con il suo volo da New York: la rock star canadese, 62 anni, è atterrato nel capoluogo lombardo febbricitante e dopo essersi sottoposto al tampone ha scoperto di aver contratto il virus per la seconda volta in un mese.

La notizia è stata diffusa oggi, 26 novembre, dallo stesso Bryan Adams su Instagram, sul suo profilo l'autore di 'Please Forgive Me' ha scritto "Eccomi, sono appena arrivato a Milano e sono stato trovato positivo al Covid per la seconda volta in un mese. Quindi vado in ospedale. Grazie per tutto il vostro supporto". Bryan ha pubblicato anche altre due foto, in una si vede il mezzo del 118 che lo va a prendere, la seconda è un selfie all'interno dell'autoambulanza.

Bryan Adams è arrivato in Italia per il lancio del calendario Pirelli 2022 'On The Road', le foto all'interno del famoso calendario, che torna dopo la sospensione dello scorso anno, sono state scattate tutte dalla rock star canadese. Bryan ha fotografato una serie di artisti del mondo della musica e le location sono state due: Los Angeles a giugno e Capri a fine luglio. Nella città californiana sono stati fotografati Grimes, Jennifer Hudson, Cher, Bohan Phoenix, Iggy Pop, St. Vincent, Normani, Rita Ora, e Kali Uchis. A Capri è stato il turno di di Saweetie.

Ritornando allo stato di salute di Bryan Adams, il cantante non ha reso noto la struttura in cui è stato ricoverato, per il momento si sa solo che la star internazionale è arrivato a Malpensa con un po' di febbre e si è sottoposto al tampone risultato positivo. Una volta a Milano, dopo la presentazione del calendario Pirelli, molti si aspettavano che Adams si presentasse anche al Teatro Nazionale, dove dal 28 settembre è in scena il musical Pretty Woman, di cui Bryan ha curato le musiche.