Atlantic Crossing: la storia vera che ha ispirato la miniserie

Atlantic Crossing è una miniserie televisiva norvegese basata sulla storia vera della principessa ereditaria Marta di Svezia e di Franklin Roosevelt.

NOTIZIA di 18/06/2021

Atlantic Crossing è una miniserie televisiva norvegese del 2021, ambientata in Norvegia e negli Stati Uniti d'America durante la Seconda guerra mondiale, ed è basata su una storia vera: la vicenda storica della principessa ereditaria Marta di Svezia e di Franklin Roosevelt.

Quando la Germania invase la Norvegia nell'aprile del 1940 la principessa e i suoi figli fuggirono prima in Svezia, dove non furono ben accolti, ed in seguito, su invito del presidente Roosevelt, negli Stati Uniti, attraverso l'allora città portuale finlandese di Petsamo.

Marta e i suoi figli soggiornarono nella Casa Bianca mentre il principe ereditario Olav si era recato con suo padre nel Regno Unito, dove lavorava con il governo norvegese in esilio. La coppia, come molte altre persone in quel periodo, fu separata per gran parte della guerra. Nell'agosto del 1941, la principessa ereditaria viaggiò con il presidente Roosevelt a bordo dello yacht presidenziale.

L'amicizia tra la coppia ereditaria e quella presidenziale crebbe durante la guerra e l'impressionante lavoro di Marta per assistere la Croce Rossa americana impressionò profondamente Roosevelt e influenzò il suo discorso del 1942 "Look to Norway". Il romanziere e saggista Gore Vidal molti anni dopo affermò che la principessa ereditaria fu l'ultimo vero amore di Roosevelt.

Atlantic Crossing è di ampio respiro e tratta molti argomenti seppur prestando particolare attenzione alle interazioni tra i due protagonisti durante il periodo in cui Martha era una rifugiata di guerra negli Stati Uniti, dopo essere fuggita dall'invasione nazista della Norvegia del 1940.