Amore criminale 2021, terza puntata: la storia di Rosa Landi

Stasera su Rai3, alle 21:20, torna Amore criminale 2021, che, nella terza puntata, racconta la storia di Rosa Landi, la donna di Sestri Ponente uccisa nel 2016 dal marito con 5 colpi di pistola.

NOTIZIA di 06/05/2021

Amore criminale 2021 torna stasera su Rai3, alle 21:20, con la terza puntata. Veronica Pivetti racconterà la storia di Rosa, uccisa dal marito con 5 colpi di pistola.

Rosa Landi, 60 anni, è una donna succube del marito, Ciro Vitiello, 65 anni, un uomo autoritario sia con lei che con i figli. Un matrimonio durato più di 40 anni, molti dei quali trascorsi, però, tra paura e rassegnazione. Ma quella di Rosa è anche la storia di una donna che a tutto questo si ribella e che rinasce, prima di morire.
La goccia che fa traboccare il vaso è la scoperta di una scatola di preservativi trovata nel marsupio di Ciro. Messo alle strette, l'uomo confessa una lunga serie di tradimenti consumati nell'arco di tutta la vita matrimoniale. Questa scoperta spinge Rosa fuori di casa e lontana dal controllo del marito, nonostante in un primo momento sembrasse propensa a cedere di fronte alle false promesse di fedeltà.

Questo suo cambiamento così improvviso convince Ciro di aver perso il controllo sulla moglie. L'unico modo che ha per rimediare ai propri errori e alla decisione irreversibile di Rosa è toglierle la vita.
La sera del 19 marzo 2016, poco dopo le 22:00, la Landi si è chiusa nella cucina dell'appartamento di via Toscanelli, a Sestri Ponente, dopo l'ennesimo litigio con il coniuge. Parla al telefono con il figlio e con la nuora, gli stessi che allerteranno la polizia, uditi i 5 spari, senza capire cosa stia succedendo: Vitiello, tornato in cucina armato della sua pistola, detenuta con regolare porto d'armi, ha esploso 5 colpi contro sua moglie.

Subito dopo aver compiuto l'efferato gesto, è lui stesso a confessare al centralino della polizia: "Ho ammazzato mia moglie. Non potevo più vivere, questioni di separazioni. Mi voleva lasciare. Non si può più vivere. Ho perso la testa. Ho separato a mia moglie con la pistola".
Per l'omicidio di Rosa Landi, suo marito è stato condannato a 27 anni di carcere, ridotti poi a 18 passando per la via del rito abbreviato.