Alex Zanardi, nuovo bollettino dal San Raffaele: “Progressi significativi in un quadro clinico complesso”

Le condizioni d Alex Zanardi restano critiche nonostante i progressi, affermano i medici del San Raffaele di Milano nel nuovo bollettino medico emesso oggi.

NOTIZIA di 24/09/2020

Alex Zanardi continua a lottare e i progressi ci sono, nonostante le condizioni critiche: oggi i medici dell'ospedale San Raffaele di Milano hanno emesso un nuovo bollettino sullo stato di salute del campione di handbike. I medici hanno programmato anche nuovi interventi di ricostruzione facciale.

Alex Zanardi è ricoverato al San Raffaele di Milano in terapia intensiva dallo scorso 24 luglio, dopo un periodo di silenzio i medici oggi hanno emesso un nuovo bollettino medico dove si legge: "A fronte di progressi significativi per Alex Zanardi, i medici ribadiscono, comunque, il permanere di un quadro clinico generale complesso, sulla cui prognosi è assolutamente prematuro sbilanciarsi".
I medici nella nota sottolineano che per Zanardi è iniziato "un ulteriore percorso chirurgico volto alla ricostruzione cranio facciale. Un primo intervento è già stato eseguito con successo, alcuni giorni fa, dal professor Mario Bussi ed è già in programmazione per le prossime settimane, un secondo intervento che sarà eseguito dal professor Pietro Mortini".
Il campione di handbike "da diversi giorni è sottoposto a sedute di riabilitazione cognitiva e motoria, con somministrazione di stimoli visivi e acustici, ai quali il paziente risponde con transitori e iniziali segni di interazione con l'ambiente".

Alex Zanardi lo scorso 19 giugno è stato coinvolto in un terribile incidente, il grande campione era impegnato in una tappa della staffetta di Obiettivo tricolore quando si è scontrato con un mezzo pesante ed è stato ricoverato immediatamente all'ospedale Le Scotte di Siena, le sue condizioni sono parse subito disperate. Circa un mese dopo i medici hanno deciso di risvegliarlo gradualmente dal coma farmacologico. Alex è stato trasportato dall'Ospedale di Siena a Villa Beretta per iniziare il lungo percorso di riabilitazione, anche se la prognosi è rimasta riservata a causa della grave situazione neurologica del paziente. Il 24 luglio le condizioni di Alex Zanardi erano peggiorate nuovamente ed era stato trasportato in terapia intensiva al San Raffaele di Milano.

Alex Zanardi è stato un pilota automobilistico, nel 2001 fu coinvolto in un terribile incidente che lo ha privato per sempre dell'uso delle gambe. Venti mesi dopo tornò sul circuito di Lausitzring, quello dell'incidente, dove, su una vettura di Formula CART adattata alle sue esigenze, completò i 13 giri che gli mancavano per concludere la gara del 15 settembre 2001.
Nonostante la disgrazia Zanardi non si è mai arreso diventando campione di handbike, nel settembre 2018, all'Ironman di Cervia, conquistò il record del mondo della categoria disabili.