X-Men: Apocalisse

2016, Azione

X-Men: Apocalisse, Fox si scusa per il poster violento contro le donne

Dopo le polemiche, lo studio ammette di non essersi reso conto dell'effetto dell'immagine usata per promuovere il film.

Dopo le polemiche esplose di fronte al manifesto pubblicitario di X-Men: Apocalisse che istigherebbe alla violenza contro le donne, Fox ha deciso di scusarsi pubblicamente.

Il manifesto incriminato mostra il villain Apocalisse (Oscar Isaac) intento ad afferrare per la gola Mystica (Jennifer Lawrence). Il poster vede Mystica semisoffocata, incapace di ribellarsi, il tutto accompagnato dalla scritta: "Solo chi è forte sopravviverà."

L'immagine è stata subito oggetto di critiche perché rievoca tante, troppe situazioni di abusi e delitti contro le donne che sono ormai all'ordine del giorno, e sembra quasi voler giustificare la violenza in modo decontestualizzato dal film.

Leggi anche: X-Men post-Apocalypse: Come andrà avanti la saga mutante?

Tra le voci più critiche l'attrice Rose McGowan, la quale ha dichiarato: "C'è un grosso problema quando le persone che lavorano a 20th Century Fox pensano che la violenza casuale contro le donne sia un modo per vendere un film. In questo manifesto non c'è un contesto, solo una donna che viene strangolata. Trovo tutto questo offensivo e francamente anche stupido."

Le locandine in questione sono apparse sia a Los Angeles che a New York. A seguito delle critiche, Fox ha deciso di scusarsi in un comunicato in cui spiega: "Non abbiamo compreso immediatamente la connotazione negativa di questa immagine in forma stampata. Non giustificheremmo mai alcuna forma di violenza contro le donne".

X-Men: Apocalisse, Fox si scusa per il poster...
X-Men: Apocalisse, Rose McGowan: "il poster istiga alla violenza"
X-Men: non un'Apocalisse, ma un mezzo disastro
Privacy Policy