Tulpa - Perdizioni mortali

2012, Giallo

Tulpa: Claudia Gerini si aggiudica la copertina di Playboy

L'attrice sarà immortalata da Playboy in concomitanza con l'uscita del torbido thriller che la vede protagonista.

L'interpretazione ad alto tasso erotico di Claudia Gerini nel giallo Tulpa - Perdizioni mortali (in uscita nella sale il 20 di Giugno) non lascia indifferenti. Dopo aver assistito a una proiezione del film, l'edizione italiana di Playboy ha deciso di dedicare a Claudia lo spazio più ambito: la copertina del magazine. Quanto accaduto non fa che consolidare l'immagine dell'attrice romana come una delle interpreti italiane più sensuali, alle prese, stavolta, con una serie di misteriosi ed efferati delitti che si consumano nel mondo dei privé.

Ambientato a Roma, Tulpa - Perdizioni mortali racconta la storia di Lisa Boeri (Claudia Gerini), una ricca donna manager la cui vita è totalmente incentrata sul lavoro e la carriera. Lisa è il simbolo del successo, quella che in molti potrebbero definire una persona realizzata, ma anche in lei si celano delle ombre. La totale dedizione alla sua professione ne ha fatto una donna sola, senza alcun legame affettivo importante e per sopperire a questo vuoto affettivo la donna è un'assidua frequentatrice di un sex-club, il Tulpa, luogo gestito da un misterioso guru tibetano dove i soci possono incontrarsi e dare sfogo ai propri istinti e alle proprie fantasie erotiche. Qui, Lisa avrà degli incontri occasionali con diversi partner sessuali maschili e femminili, che in seguito saranno trovati brutalmente assassinati. Lisa non crede alle coincidenze, ma non può rivolgersi alla polizia, perché porterebbe alla luce la sua doppia vita, fatto che rischierebbe di distruggerle la carriera. Ma Lisa è consapevole che potrebbe essere proprio lei la prossima vittima designata, così decide di indagare per scoprire da sola il mistero legato a questi efferati omicidi. Ciò che scoprirà andrà oltre ogni immaginazione.

Trailer - Tulpa - Perdizioni mortali

Tulpa: Claudia Gerini si aggiudica la copertina...

Fonte: Comunicato stampa

Privacy Policy