Top Gun

1986, Azione

Top Gun: Tom Cruise non vuole jet in CGI nel sequel

Il divo sembra disposto a tornare nei panni del Tenente Maverick, ma solo se gli verrà permesso di pilotare veri aerei militari.

E' cosa nota che il divo Tom Cruise non ami la finzione sul set. Anche dopo aver superato la cinquantina, Tom continua a fare tutti gli stunt personalmente, interpretando le sequenze più rischiose senza uso di controfigure. Inevitabile che, con tutto questo sforzo personale, l'attore non ami l'abuso di effetti speciali.

Interrogato sulla questione alla premiere di Mission: Impossible - Rogue Nation, che sarà nei cinema italiani a partire dal 19 agosto 2015, Tom ha confermato di essere un perfezionista spiegando che insieme al regista Christopher McQuarrie ha lavorato al quinto capitolo delle avventure di Ethan Hunt fino all'ultimo minuto utile "McQuarrie e io abbiamo finito la revisione sabato alle due di notte. Finalmente ora ci potremo godere il film rivedendo per intero ciò che abbiamo visto frammentato da venerdì a sabato notte."

Il discorso è caduto poi sul sequel di Top Gun, che dovrebbe vedere il divo di nuovo nei panni del Tenente Pete 'Maverick' Mitchell. Ecco cosa ha dichiarato Cruise al riguardo: "Se riusciremo a figurarci in questi ruoli, sarà divertente tornare sul set. Mi piacerebbe tornare a pilotare quei jet, ma dobbiamo addestrarci a lungo. Non voglio la CGI per i jet. Solo se potremo realizzare tutto fisicamente, e se il Dipartimento della Difesa ci permetterà di usare aerei veri, lo faremo."

Top Gun: Tom Cruise non vuole jet in CGI nel...
Tom Cruise, trent'anni da superdivo
Mission: Impossible - Rogue Nation, Tom Cruise vola in una featurette
Privacy Policy