Sundance 2011: trionfa Like Crazy

Tra i vincitori lo scandinavo Happy, Happy e il documentario How to Die in Oregon. Il pubblico premia il dramma familiare iraniano Circumstance e il documentario su Ayrton Senna.

Il dramma sentimentale di Drake Doremus Like Crazy trionfa al Sundance conquistando il gran premio della giuria per la miglior pellicola drammatica. Il film, che vede nel cast Felicity Jones, Anton Yelchin e l'astro nascente Jennifer Lawrence, candidata agli Oscar per la splendida interpretazione in Un gelido inverno, ha conquistato l'ambito riconoscimento tributatogli nella cerimonia di chiusura condotta dall'attore e regista Tim Blake Nelson. La star di Ugly Betty America Ferrera ha consegnato un premio speciale all'inglese Felicity Jones per la sua performance in Like Crazy. Il gran premio della giuria per il miglior documentario è andato a How to Die in Oregon, diretto da Peter D. Richardson.

Il World Cinema Jury Prize per il miglior film drammatico ha visto il trionfo della pellicola scandinava Happy, Happy, diretta da Anne Sewitsky, mentre quello per il documentario è andato al duro Hell and Back Again di Danfung Dennis, che narra l'esperienza in Afghanistan attraverso gli occhi di un marine. Premio del pubblico all'iraniano Circumstance e al documentario di Asif Kapadia Senna, che ricostruisce la figura del campione di Formula Uno brasiliano scomparso nel 1994.

L'applauditissimo Martha Marcy May Marlene, dramma a sfondo religioso che denuncia il potere coercitivo delle sette sulle menti deboli, ha ottenuto il premio per la miglior regia, andato a Sean Durkin. Nella categoria documentari è stato premiato Jon Foy, autore di Resurrect Dead: The Mystery of the Toynbee Tiles. Il regista, commosso, ha dichiarato: "Solo poche settimane fa ero un addetto alle pulizie che girava il suo primo film. Incredibile pensare cosa possa accadere nella vita".

Sundance 2011: trionfa Like Crazy
Privacy Policy