Aladdin

1992, Animazione

Robin Williams ha vietato l'utilizzo del materiale inedito di Aladdin

Le registrazioni non utilizzate nel montaggio finale del film animato non dovrebbe venir utilizzate per i prossimi venticinque anni.

Locandina del film d\'animazione Aladdin (1992)

Robin Williams aveva dato voce, nel 1991, al divertente Genio del film disneyano Aladdin, realizzando molto materiale poi tagliato dal montaggio finale. Il quotidiano New York Post ha ora rivelato che nei documenti legati al patrimonio dell'attore è previsto che la Walt Disney Pictures non potrebbe utilizzare quelle registrazioni della star per almeno venticinque anni dalla sua morte. Il motivo di questa disposizione era poter evitare di far pagare ai suoi eredi delle ingenti somme di denaro essendo dei guadagni postumi.

Secondo quanto riporta il sito CinemaBlend, Williams potrebbe però aver deciso di inserire quella clausola anche a causa dell'esperienza non troppo positiva vissuta negli anni Novanta, quando aveva richiesto che il suo lavoro non fosse utilizzato per il merchandise o prodotti legati al film, come delle pubblicità di fast food. Quando questo accordo non è stato rispettato tra Robin e i produttori c'era stata della tensione, apparentemente poi superata in occasione del sequel realizzato per il mercato home video intitolato Aladdin e il re dei ladri.

La Disney non ha realizzato ulteriori sequel, tuttavia è al lavoro su Genie che racconterà il passato del personaggio.

Robin Williams ha vietato l'utilizzo del...
Robin Williams, la moglie rivela: "Non si è ucciso per la depressione"
Robin Williams: la figlia scrive un'emozionante lettera sul dolore
Privacy Policy