Power Rangers

2017, Azione

Power Rangers: nessun taglio in Malesia, nonostante l'eroina gay

Il lungometraggio diretto da Dean Israelite ha ottenuto il via libera dalla censura nel paese al centro delle polemiche dopo il caso La Bella e la Bestia.

La Bella e la Bestia è stato al centro delle polemiche e delle discussioni in Malesia a causa dell'ormai famoso "momento gay" con protagonista LeTont che è stato inizialmente tagliato dalla censura prima che la Disney decidesse di rimandare la distribuzione della versione live-action della storia. Il regista di Power Rangers, nella giornata di ieri, ha anticipato che nel progetto della Lionsgate una delle protagoniste si interrogherà sulla sua sessualità. Dean Israelite ha infatti svelato che Trini, la Yellow Ranger, avrà dei problemi sentimentali.
Il reboot cinematografico della serie tv non dovrà però superare gli stessi ostacoli prima di arrivare nelle sale malesi. Il progetto ha infatti ottenuto il visto necessario a non essere vietato ai minori di età superiore ai tredici anni e non è stato effettuato nessun taglio.

Come riporta il sito di The Hollywood Reporter non è però chiaro se la decisione è stata legata in qualche modo alle discussioni causate dal film Disney, che arriverà nei cinema in Malesia il 30 marzo e in versione integrale.

Il cast del film è composto da Dacre Montgomery (Red Ranger), RJ Cyler (Blue Ranger), Naomi Scott (Pink Ranger), Ludi Lin (Black Ranger), Becky G. (Yellow Ranger) ed Elizabeth Banks (Rita Repulsa). Bryan Cranston sarà infine Zordon, il mentore dei Power Rangers.

Power Rangers: nessun taglio in Malesia,...
Power Rangers: nel film il primo supereroe omosessuale
Power Rangers: due nuovi spot del film in arrivo sugli schermi
Privacy Policy