Bozzetto non troppo

2016, Documentario

Piccolo Festival dell'Animazione 2016: da Bozzetto non troppo a Chris Landreth

Torna dal 12 al 29 dicembre l'evento dedicato all'animazione promosso da viva comix con Animateka di Lubiana e il supporto di Regione Friuli Venezia Giulia.

Trieste, Udine, Lignano, Dobbia e Pordenone: queste sono le cinque location regionali in cui a dicembre prenderà la forma la nuova edizione del Piccolo Festival dell'Animazione, evento promosso dall'associazione Viva Comix con Animateka di Lubiana, il supporto di Regione Friuli Venezia Giulia e con la direzione artistica di Paola Bristot, che porta alla ribalta la migliore produzione di disegno animato d'autore proveniente da tutto il mondo. 

Dieci eventi in regione a partire dal 12 dicembre saranno occasione per il pubblico di scoprire stili, generi e narrazioni che fanno dell'animazione analogica e digitale una della realtà di sperimentazione e innovazione tra le più effervescenti e ricche di questi anni.

Leggi anche: Bruno Bozzetto, il Signor Rossi a Lucca tra i pionieri della Pixar e il poeta Miyazaki

L'apertura ufficiale del festival sarà anticipata da una rosa di eventi d'eccezione, programmati in collaborazione con gli enti partner di progetto. Dalla presentazione del documentario Bozzetto non troppo di Marco Bonfanti (16 novembre, a Cinemazero di Pordenone e Visionario di Udine) dedicato alla figura e alla poetica di uno dei maestri dell'animazione italiana, Bruno Bozzetto, alla masterclass sul cinema di animazione tenuta da Paola Bristot il 17 novembre presso il Centro Sperimentale di Cinematografia di Torino e una presentazione in occasione e nell'ambito del Short Market Torino Film Festival.

Entrambe le occasioni si configurano come vere e proprie anteprime del Piccolo Festival dell'Animazione che testimoniano la volontà del Festival di incontrare pubblici e platee extra regione e sono prova della vicinanza verso tutte le iniziative che celebrino la storia del disegno animato italiano, punto di riferimento imprescindibile per la associazione Viva Comix di Pordenone. 

All'apertura del Festival, dunque, fissata, come detto, nella giornata di lunedì 12 dicembre a Trieste presso lo Studio Tommaseo - Trieste Contemporanea, seguiranno gli incontri con gli autori e le proiezioni dei film nelle sedi di Pordenone, Udine, Lignano e Dobbia. Oltre ai film in competizione, raccolti nella sezione Competition Program, vi sono i film per i più piccoli e per i ragazzi, sezioni AnimaKIDS, e le opere prodotte da autori nostrani, sezione Animazioni Italiane, oltre a una speciale selezione di film con un'originale relazione tra la musica e le immagini, sezione Visual&Music. Tutti i film potranno essere votati dal pubblico in sala e i vincitori saranno proclamati il 29 dicembre presso il Visionario di Udine. 

Non mancheranno in ogni sede del Festival decembrini gli autori ospiti, chiamati a presentare le loro opere in concorso e a dialogare col pubblico, e l'ospite d'onore, scelto tra i migliori autori contemporanei. Quest'anno sarà l'americano Chris Landreth, Oscar 2005 per l'affascinante cortometraggio Ryan, dedicato all'artista di culto canadese Ryan Larkin. Oltre a incontrare il pubblico, Landreth condurrà una masterclass per gli studenti dell'Accademia di Belle Arti di Venezia e per gli studenti delle scuole superiori di secondo grado di Trieste al Cinema Ariston. Per informazioni: www.piccolofestivalanimazione.it.

Continua a seguirci su Facebook, Twitter, Instagram, Youtube, Google+ e Telegram per aggiornamenti, notizie, e curiosità su film e serie TV!

Piccolo Festival dell'Animazione 2016: da...
Bozzetto non troppo: ritratto d'artista con pecora
Bozzetto non troppo: "Abbiamo trasformato Bruno in un cartone animato"
Privacy Policy