Lo Hobbit: la desolazione di Smaug

2013, Avventura

Peter Jackson girerà The Hobbit in 3D con la nuova Red

Il regista neozelandese ci illustra i sofisticati strumenti che utilizzerà per girare The Hobbit in formato tridimensionale.

Novità in arrivo dalla Terra di Mezzo. Nei primi mesi del nuovo anno prenderanno il via le riprese di The Hobbit e Peter Jackson si accinge a mettere a punto gli strumenti che utilizzerà per la titanica impresa. Per girare le due pellicole dedicate alla saga tolkieniana, il regista farà uso della tecnologia 3D e si servirà delle EPIC Digital Cameras prodotte dalla RED.
Le EPIC Digital Cameras, non ancora in commercio, rappresentano l'ultima frontiera del 3D e arrivano dopo la RED ONE. Le telecamere hanno una risoluzione di 5K e possono catturare 120 frames al secondo.

The Hobbit sarà una delle prime produzioni a fare uso di questo potentissimo strumento e utilizzerà circa 30 telecamere, vista la facilità d'uso dovuto alla piccola taglia e alla leggerezza delle EPIC. Peter Jackson ha una lunga esperienza con la RED, utilizzata fin dai tempi del cortometraggio Crossing the Line realizzato con uno dei primi prototipi della telecamera RED ONE. "Mi è sempre piaciuta la qualità del girato con la RED" ha dichiarato il regista. "Non sono uno scienziato o un matematico, ma l'immagine prodotta dalla RED ha un aspetto molto più cinematografico della maggior parte degli altri formati digitali. Con la EPIC credo di poter fare ancora meglio, visto che oltre all'elevata qualità è molto pratica da usare". La prima parte di The Hobbit arriverà nei cinema a Natale 2012. Solo allora potremo finalmente gustare la qualità delle riprese che ci mostreranno le avventure degli eroi del mitico universo fiabesco.

Peter Jackson girerà The Hobbit in 3D con la...
Privacy Policy