Omaggio a Mario Monicelli al Busto Arsizio Film Festival il 23 aprile

La XIII edizione della rassegna dedicherà un omaggio a Monicelli proiettano il capolavoro L'armata Brancaleone e Risate di gioia.

La giornata del Baff di giovedì 23 aprile è dedicata all'Omaggio a Mario Monicelli. Il pubblico del festival potrà rivedere sul grande schermo due dei capolavori del grande maestro in versione restaurata: Risate di gioia con Anna Magnani e Totò (ore 16.00 presso il cinema F.llo Sole di Busto Arsizio) e L'armata Brancaleone con Vittorio Gassman (ore 21.00 presso il cinema F.llo Sole di Busto Arsizio). L'omaggio prevede anche la proiezione del cortometraggio documentaristico Vicino al Colosseo... c'è Monti (ore 17.30 presso lo Spazio Festival di Busto Arsizio), uno degli ultimi lavori di Monicelli, diretto a quattro mani con Chiara Rapaccini.

La locandina di L\'armata Brancaleone

Seguirà un cocktail in occasione dell'incontro con l'artista Chiara Rapaccini, in arte RAP (ore 19.30 presso la Fondazione Bandera per l'Arte di Busto Arsizio) negli spazi dedicati alla mostra "Mario Monicelli e RAP, 100 anni di cinema", che raccoglie stampe pittoriche realizzate dall'artista e una selezione di foto dai set di Monicelli.

In serata, la proiezione de L'armata Brancaleone sarà preceduta dal cortometraggio Love Sharing di Monica Scattini, con la presenza in sala di Alessandro Haber, in ricordo della popolare attrice recentemente scomparsa. Alle 17, allo Spazio Festival, proseguono gli Eventi Expo con Laura Delli Colli che incontrerà Giancarlo Rolandi, autore di Historia Cinema - Gli italiani a tavola nei film (Palombi Editori).

All'interno della sezione BAFF in libreria per Carta Bianca a Elisabetta Sgarbi, il direttore editoriale Bompiani, propone l'incontro che si terrà alle ore 18.00 presso Palazzo Cicogna di Busto Arsizio: saranno sue ospiti la giornalista del Sole 24 Ore Cristina Battocletti e Vladimir Luxuria, autrice del libro L'Italia migliore, testo che offrirà lo spunto iniziale per quello che si preannuncia come un dibattito decisamente attuale. Scrive Elisabetta Sgarbi: "I mille volti di Vladimir Luxuria, scrittrice, attrice, animatrice culturale, attivista e parlamentare, si intrecciano nel suo romanzo L'Italia migliore, una storia di donne che amano e di uomini incapaci di farlo, mentre intorno a loro le luci della tv brillano di illusioni. Vladimir Luxuria sa raccontare con semplicità e partecipazione la violenza spiazzante della vita, un quotidiano in cui l'ironia corrosiva è un'arma per difendere se stessi e superare la diffidenza degli altri. Di questi mondi altri, Luxuria è esploratrice curiosa e ostinata, e per questo ho fortemente voluto unire la sua voce a quella del B.A. Film Festival, nel segno di una passione comune per la ricerca e la difesa della differenza, nell'arte come nella vita".

La giornata si chiuderà con la proiezione de La terra dei santi, esordio alla regia di Fernando Muraca uscito in sala lo scorso 26 marzo, che vede la partecipazione della madrina del festival, Valeria Solarino, nel ruolo della protagonista (ore 21.30 presso la Sala Ratti di Legnano). In sala saranno presenti l'attrice e il regista. Nel corso della serata il Sindaco di Busto Arsizio, Gigi Farioli, consegnerà il premio "MADE IN ITALY BAFF 2015 - Città di Busto Arsizio - Miglior Film" a Francesca Archibugi per Il nome del figlio. Per informazioni: www.baff.it.

Omaggio a Mario Monicelli al Busto Arsizio Film...

Fonte: Comunicato stampa

I soliti ignoti: quando la commedia italiana era già in HD
Privacy Policy