Il nome del figlio

2015, Commedia

3.4
Il nome del figlio (2015)
Genere
Commedia
Durata
Regista
Uscita ITA

Paolo, agente immobiliare, e Simona, scrittrice di successo, aspettano il loro primo figlio. Una sera a cena si ritrovano con le persone che più amano e che frequentano da sempre: Betta, la sorella di Paolo, che fa l'insegnante e ha due figli, il marito Sandro, professore universitario, e l'amico d'infanzia Claudio, musicista dal carattere estroverso che tenta di equilibrare le vite squilibrate di tutti quelli che gli stanno attorno. Sembra una cena come tante altre, ma la discussione che scaturisce da una semplice domanda sul nome del bambino in arrivo porterà i cinque amici nel caos distruggendo tutto quello che di buono negli anni hanno costruito.



#Ilnomedelfiglio: cinque splendidi personaggi presi in giro con dolcezza da #Francesca Archibugi
Perché ci piace
  • Bentornata Archibugi, con un film di attori e per gli attori, diretti in modo materno con la solita affettuosa empatia tipica della regista.
  • In bilico tra dramma e commedia, si va oltre l'impianto teatrale e l'esercizio di stile cercando un indagine più profonda dei personaggi e delle loro esistenze.
  • Una vera e propria partitura musicale, ognuno dei protagonisti ha il suo assolo e il suo momento, un mix di improvvisazione e tecnica con cinque attori ispiratissimi.
  • Per riascoltare “Telefonami tra vent'anni” di Lucio Dalla: il passato pesa sul presente, ma c'è speranza per il futuro e “di tempo per cambiare ce n'è”.
Cosa non va
  • Rispetto all'originale francese, la versione italiana è al solito meno esportabile e non costituisce di per sé un prodotto internazionale.
  • Come molte commedie nostrane non riesce (o non vuole) essere scevra di un certo provincialismo e dell'immancabile romanocentricità.
  • Tanto amore per questi personaggi ha fatto forse perdere un po' della ferocia dell'originale che qui si stempera in un pizzico di buonismo di troppo.

Le vostre recensioni