Batman Forever

1995, Azione

Michael Keaton svela perché ha rinunciato a Batman Forever

L'attore ha spiegato il motivo per cui ha rinunciato alla parte di Bruce Wayne quando Joel Schumacher è diventato il regista del franchise.

Michael Keaton nei panni dell'eroe mascherato di Gotham City

Michael Keaton è ritornato a parlare dei motivi che l'hanno spinto ad abbandonare il ruolo di Batman nelle versioni per il grande schermo del personaggio dei fumetti.
L'attore ha preso la sua decisione in occasione dell'addio alla regia di Tim Burton e della scelta da parte della produzione di assegnare il compito di occuparsi dei film a Joel Schumacher, che ha firmato Batman Forever e Batman & Robin.
Keaton ha ora raccontato perché non ha voluto proseguire la sua esperienza nella parte di Bruce Wayne: "Lo script faceva schifo. La sceneggiatura non è mai stata buona. Facevo fatica a capire il motivo per cui voleva realizzare quello che progettava di fare".

Leggi anche: Come il Batman di Christopher Nolan ha cambiato per sempre i cinecomic

L'attore ha quindi continuato: "Avevo capito che sarebbe stato un problema quando Schumacher ha detto: 'Perché tutto deve essere così dark?'".
L'approccio più "leggero" rispetto al progetto di Burton, secondo Keaton, ha rappresentato un errore e questo l'ha spinto a rinunciare alla parte del protagonista, poi assegnata a Val Kilmer.

Michael Keaton svela perché ha rinunciato a...
L’uomo, la maschera e il simbolo: diamo i voti ai Batman cinematografici
Michael Keaton: "Non so se verrà mai girato il sequel di Beetlejuice"
Privacy Policy