Locarno 2008: 300 progetti per Open Doors

Grande partecipazione per il laboratorio di co-produzione legato al festival svizzero.

Open Doors, il laboratorio di coproduzione del Festival internazionale del film di Locarno realizzato grazie al patrocinio della Direzione dello sviluppo e della cooperazione (DSC - Svizzera), continua a crescere e ad affermare sul piano internazionale la sua formula vincente. Gli oltre 300 progetti iscritti all'edizione 2008, dedicata al cinema dell'America Latina, stabiliscono un vero e proprio record, quasi il triplo delle candidature rispetto al 2007.

Secondo Vincenzo Bugno, responsabile della sezione Open Doors, «per questa edizione 2008, in primo luogo abbiamo notevolmente sviluppato i rapporti tra il Festival e l'industria cinematografica latino-americana. In tutti i paesi che abbiamo visitato, abbiamo creato nuovi contatti con registi, produttori e istituzioni che operano nell'ambito cinematografico. Un lavoro sul campo che ha dato i suoi frutti

Le candidature provengono da 18 paesi, in prima fila Argentina, Cile, Brasile, Uruguay, Colombia e Messico. La partecipazione di Perù, Venezuela, Ecuador e Bolivia è altrettanto significativa. Il Festival ha ricevuto inoltre un ricco ventaglio di progetti da Stati latino-americani più piccoli, come Panama, Portorico, Guatemala, Costa Rica o Repubblica Dominicana.

Secondo Frédéric Maire, Direttore artistico del Festival di Locarno, «a giudicare dalla quantità e dall'origine dei progetti che abbiamo ricevuto, il potenziale cinematografico dell'America latina va ben oltre le frontiere dei grandi paesi produttori che siamo abituati a vedere nei festival. Infatti Open Doors ha suscitato vivo interesse in tutto il territorio latino-americano, anche in paesi ancora poco affermati dal punto di vista cinematografico: è la dimostrazione che qualcosa sta cambiando. Per quanto ci riguarda, esistono tutte le condizioni per selezionare una rosa di progetti appassionanti

Nelle prossime settimane, la giuria di esperti della sezione Open Doors sceglierà i 12 progetti ammessi alla fase finale, che avrà luogo nel corso del Festival di Locarno (6-16 agosto 2008). L'elenco dei progetti finalisti sarà reso noto a metà giugno.

I registi e i produttori dei progetti selezionati saranno invitati a prendere parte alla Open Doors Factory, (10-11-12 agosto). Lo scopo di questo laboratorio, organizzato in collaborazione con l'Industry Office del Festival, è favorire l'incontro con potenziali partner per coproduzioni e portare a termine il loro film. A conclusione del workshop, una giuria congiunta composta da rappresentanti del Festival di Locarno e di «visions sud est», fondo svizzero di sostegno alla produzione cinematografica, assegneranno due premi del valore di 50.000 franchi svizzeri ciascuno, offerti dalla DSC e destinati a sostenere la realizzazione e la produzione di un progetto. Il «Centre National de la Cinématographie» (Francia) offre un ulteriore premio di 10.000 euro a un lungometraggio d'esordio in fase di
realizzazione.

Durante tutto il Festival, gli Open Doors Screenings permetteranno al pubblico di conoscere meglio il cinema dell'America Latina grazie a una rassegna speciale che presenterà i film più significativi realizzati negli ultimi anni.

Locarno 2008: 300 progetti per Open Doors

Fonte: Film Festival Locarno Press Office

Privacy Policy