La Bella e la Bestia

2017, Fantastico

La Bella e la Bestia: la Disney non distribuisce il film in Malesia dopo il taglio della "scena gay"

La decisione della censura locale di eliminare un passaggio sembra abbia portato alla decisione, temporanea, di non far arrivare il film nelle sale.

La Disney ha deciso di non distribuire il suo film La Bella e la Bestia in Malesia nella giornata di giovedì, come inizialmente programmato.
La scelta sembra essere stata presa a causa della decisione dei responsabili della censura di approvarne la proiezione nelle sale solo dopo aver tagliato l'ormai famoso "momento gay" contenuto nella versione live-action del classico dell'animazione.

Il responsabile della censura, Abdul Halim, ha raccontato a The Associated Press: "Abbiamo approvato il film ma c'è un piccolo taglio che coinvolge un momento gay. E' solo una piccola scena ma è inappropriata perché molti bambini vedranno questo film".
In Malesia non è permesso mostrare personaggi omosessuali e la loro presenza sul grande schermo è approvata solo se vengono rappresentati in modo negativo e per mostrarne il pentimento. I rapporti omosessuali sono infatti punibili per legge, rischiando anche il carcere.

Il sito The Star Online ha svelato che i responsabili della Disney in Malesia stanno valutando come procedere.

La regia, del lungometraggio, in arrivo nelle sale italiane il 16 marzo, con protagonisti Emma Watson e Dan Stevens, è di Bill Condon.
Fanno parte del cast anche Luke Evans che sarà Gaston, Emma Thompson nel ruolo di Mrs. Bric, Kevin Kline ha la parte di Maurice, il padre di Belle, e Josh Gad quella di Lefou.

Continua a seguirci su Facebook, Twitter, Instagram, Youtube, Google+ e Telegram per aggiornamenti, notizie, e curiosità su film e serie TV!

La Bella e la Bestia: la Disney non distribuisce...
La Bella e la Bestia, Josh Gad risponde alle polemiche sulla versione gay di LeFou
La Bella e la Bestia: Disney gioca la carta della nostalgia
Privacy Policy