Kevin Costner va in Kazakistan?

L'attore potrebbe accettare l'offerta del regista Akan Satayev e comparire in una pellicola dedicata alla storia della formazione del Kazakistan.

Nonostante la buffa e irriverente rappresentazione fornita da Borat, il Kazakistan sembra esercitare un certo fascino sul maturo Kevin Costner. A breve l'attore potrebbe, infatti, recitare in un'epica pellicola kazaka. A confermarlo è il regista Akan Satayev, autore di Strayed, criptico mistery a cavallo tra David Lynch e Alfred Hitchcock che rappresenterà il Kazakistan agli Oscar. Nel corso di un'intervista in cui fa il punto sui futuri progetti lavorativi, Satayev ha dichiarato: "Attualmente siamo in fase di pre-produzione con il nuovo film, un dramma storico dal respiro epico che potrebbe vedere nel cast Kevin Costner. Per il momento siamo in trattative con l'attore. Il film sarà incentrato sugli eventi che hanno portato alla formazione del Kazakistan e sui conflitti con i Mongoli nel XVIII° secolo". Per Akan Satayev questa pellicola rappresenterà la produzione più importante della carriera, almeno fino a oggi. Il film verrà girato interamente in Kazakistan, ma non sappiamo quale ruolo sarà chiamato a interpretare Kevin Costner. Il fatto che il regista kazaco guardi a Occidente non ci deve stupire affatto, visto che lui stesso ha dichiarato di aver tratto ispirazione per il suo Strayed da The Others di Alejandro Amenábar, scrivendo la storia in una sola notte dopo la visione dell'horror e di essere un grande fan del cinema americano.

Prossimamente vedremo Kevin Costner nel drammatico The Company Men, pellicola dedicata alla crisi economica interpretata da Ben Affleck, Tommy Lee Jones, Rosemarie DeWitt, Chris Cooper e Maria Bello.

Kevin Costner va in Kazakistan?
Privacy Policy