Frank Costello faccia d'angelo

1967, Drammatico

John Woo tra Marco Polo e Frank Costello

Il regista di Hong Kong ha annunciato i suoi prossimi progetti: un remake di 'Frank Costello faccia d'angelo' e una pellicola dedicata ai viaggi di Marco Polo in Asia.

A poche ore dall'arrivo nelle sale italiane del maestoso La battaglia dei tre regni, il regista John Woo anticipa alcune novità sui suoi prossimi progetti e, in particolare, sulla volontà di tornare a lavorare negli Stati Uniti. Woo manca dagli Usa dal 2003. Il suo ultimo film in lingua inglese è l'action thriller Paycheck. A questo sono seguiti anni di preparazione per l'immenso La battaglia dei tre regni, uscito in Oriente in versione integrale (due film della durata di due ore ciascuno) e il suo nuovo progetto, Jianyu Jianghu, interpretato da Michelle Yeoh, che lo vede impegnato nelle vesti di produttore e co-regista.

La volontà di John Woo è, però, quella di tornare al più presto a Hollywood e tra i vari progetti al vaglio ve ne sono due particolarmente graditi all'autore. Come spiega lo stesso regista "vi sono due progetti che mi stanno molto a cuore. Uno è il remake del noir francese Frank Costello faccia d'angelo, l'altro è un film storico dedicato ai viaggi di Marco Polo". Questa dichiarazione potrebbe sorprendere non poco i fans. Se è vero che è nota a tutti la passione di Woo per il regista francese Jean-Pierre Melville, autore di Frank Costello, faccia d'angelo (titolo originale Le samourai) è anche vero che il regista hongkonghese aveva già omaggiato il noir del 1967 nei suo crime drama del 1989 The Killer, interpretato dalla star Chow Yun-Fat. Adesso a vent'anni di distanza Woo ha dichiarato di voler tornare al plot originario per girarne una versione più moderna e al passo con i tempi.

Altrettanto curiosa la scelta di guardare alle avventure di Marco Polo, ma come spiega lo stesso Woo, la storia del viaggiatore veneziano ha molto in comune con il suo La battaglia dei tre regni, visto entrambe le vicende sono ambientate nel glorioso passato dell'Oriente. "Così come è capitato con la storia alla base de La battaglia dei tre regni, da molto tempo ho in mente di esplorare le relazioni di Marco Polo con l'Oriente e con Kublai Khan. Questa è una delle mie storie preferite". Il pubblico, orientale e occidentale, attende fiducioso l'avvio della lavorazione dei nuovi progetti di Woo.

John Woo tra Marco Polo e Frank Costello
Privacy Policy