Il pianeta proibito

1956, Drammatico

James Cameron sul pianeta proibito?

James Cameron potrebbe accettare di dirigere per la Warner il remake del classico sci-fi degli anni '50 Il pianeta proibito.

Dopo Ultimatum alla Terra, anche Il pianeta proibito, altro classico sci-fi del 1956, avrà il suo bel remake. J. Michael Straczynski è stato ingaggiato dalla Warner Bros per realizzare la sceneggiatura del film che sarà probabilmente diretto da James Cameron. Il regista era stato coinvolto nel progetto già ai tempi di Titanic, ma alla fine la collaborazione non andò in porto.
Ora sembra che Cameron sia nuovamente in trattative con la produzione per far ripartire la preparazione del remake. La notizia suona piuttosto strana visto che lo stesso regista ha ripetutamente dichiarato che, dopo aver concluso la lavorazione del blockbuster Avatar, si dedicherà a un piccolo progetto che gli sta molto a cuore, The Dive perciò attendiamo una conferma ufficiale del cambiamento dei suoi programmi per avere la certezza del suo coinvolgimento definitivo nel progetto fantascientifico.

Il pianeta proibito, diretto da Fred M. Wilcox, vedeva protagonisti un gruppo di scienziati terrestri che vengono inviati a diciassette anni di luce di distanza per scoprire cosa è accaduto alla colonia insediata su Altair-4. Giunti sul posto, essi trovano un misterioso uomo che, insieme alla figlia, è l'unico sopravvissuto a un attacco di mostri sul pianeta. Il film, ispirato alla lontana a La tempesta di William Shakespeare, è una delle fonti primarie a cui hanno attinto i creatori della saga di Star Trek. La pellicola ha ricevuto una nomination agli Oscar per gli effetti speciali visivi e si è distinta per l'uso di una colonna sonora completamente elettronica, oltre che per la prima apparizione di Robby il Robot e della nave spaziale C-57D, successivamente utilizzata in un gran numero di produzioni compresi alcuni episodi della serie Ai confini della realtà. La locandina del film è stata proclamata la quinta locandina più bella di tutti i tempi dalla rivista Premiere Magazine.

James Cameron sul pianeta proibito?
Privacy Policy