Ghostbusters

2016, Commedia

Ghostbusters: Melissa McCarthy ammette che il trailer è molto confuso

L'attrice ha confermato che il promo diffuso è fuorviante perché si riallaccia al plot originale del franchise, mentre la storia che stanno per raccontare sarà completamente indipendente.

Se il trailer del nuovo Ghostbusters è il più odiato di sempre un motivo ci sarà. Nonostante l'accanimento (preventivo) degli haters sul reboot al femminile del franchise, anche coloro che, senza pregiudizi, si sono accostati alla visione del primo trailer, non sono rimasti soddisfatti.

Adesso a dare un giudizio non proprio entusiasta del promo è una delle protagoniste del film, la brillante Melissa McCarthy. Nel corso di una partecipazione al The Johnny & Rich Show, l'attrice ha commentato così il progetto tanto criticato: "E' un reboot, non un remake. So che nel trailer dicono "30 anni fa", fa un effetto strano, ma in questo film è come se gli eventi mostrati nelle due pellicole originali non fossero mai accaduti. E' una grande storia, ma è completamente differente. Anche stavolta ci sono quattro eroine improbabili, la storia è ambientata a New York City e ci sono i fantasmi. E' la storia classica del franchise, ma non accade 30 anni dopo. Credetemi, ne abbiamo parlato a lungo. Credo che il trailer sia molto confuso."

Leggi anche: Ghostbusters: nel primo trailer azione, risate, volti nuovi e vecchi amici

Melissa McCarthy ribadisce le dichiarazioni del regista Paul Feig, il quale ha più volte ribadito l'indipendenza del suo film dal franchise originale. Il trailer, su cui probabilmente Feig non ha avuto l'ultima parola, tradirebbe questa teoria riallacciandosi, nell'incipit, al franchise originale. Non resta che attendere l'arrivo di Ghostbusters nelle sale, il 28 luglio, per verificare la reale qualità della bistrattata pellicola.

Ghostbusters: Melissa McCarthy ammette che il...
GhostBusters 3: il sequel/reboot che (quasi) nessuno vuole
Il trailer del nuovo Ghostbusters è il più odiato di sempre
Privacy Policy