George Clooney approda alla Sony

La Smokehouse Pictures di George Clooney e Grant Heslov cambia partner e abbandona la Warner per approdare alla Sony Pictures con un contratto biennale.

La star George Clooney e il suo socio nella Smokehouse Pictures Grant Heslov stanno concludendo le trattative per firmare un contratto esclusivo di due anni per lo sviluppo e la produzione di progetti cinematografici con la Sony Pictures Entertainment. Ad annunciare la novità è proprio Amy Pascal, capo della Sony Picture Entertainment e del Motion Picture Group.

L'affascinante Clooney ha commentato il cambiamento spiegando che "la Warner Bros. è stato un posto meraviglioso dove lavorare e mi sono sentito in famiglia per vent'anni. Cambiando studio, sto lasciando dietro di me un sacco di cari amici e una compagnia straordinaria. Però ho deciso di guardare avanti e sono entusiasta all'idea di lavorare con la Sony, perché credo che saranno degli ottimi partner per la Smokehouse. Grant Heslov e io speriamo di realizzare anche con loro dei film che ci facciano sentire orgogliosi".
"Ammiriamo e rispettiamo George e Grant sia come filmaker che come produttori e non possiamo essere più entusiasti all'idea di lavorare con loro e il talentuoso team che opera alla Smokehouse Pictures" ha dichiarato Amy Pascal. "L'elevata qualità dei loro progetti e il materiale talvolta provocatorio e coraggioso che supportano e diffondono non può che colpire nel segno. Siamo felici di poter aprire le nostre porte a produttori così motivati sia sul piano artistico che ideologico e sappiamo che saranno un grande acquisto per la famiglia Sony Pictures".

La Smokehouse Pictures, al momento, ha in fase di sviluppo con la Warner Bors. sei pellicole che, a giudicare dalle tematiche, non sembrano essere nelle corde della più disimpegnata Sony. La lista comprende, infatti, The Challenge, adattamento del libro di Jonathan Mahler firmato da Aaron Sorkin che ricostruisce lo storico caso della Corte Suprema dove due avvocati citarono in giudizio l'amministrazione Bush riguardo al presunto terrorista Salim Hamdan. Our Brand is Crisis è una commedia satirica su un medico americano che si candida alle elezioni presidenziali in Bolivia. Il film, basato sul documentario di Rachel Boynton, è stato scritto dall'autore di The Men Who Stare at Goats, Peter Straughan.
Farragut North è un adattamento dell'acclamata pièce di Beau Willimon ambientata in Iowa durante la corsa alle elezioni presidenziali. Escape From Tehran narra la vera storia di come la CIA abbia usato un falso progetto cinematografico per portare via da Teheran nel 1979 un gruppo di ostaggi. The Tourist è un thriller dove, dopo essere stata accusata di un omicidio che non ha commesso, una spia rischia la vita per denunciare una cospirazione. Il film è basato sul best-seller di Olen Steinhauer, Il turista, mentre lo script è firmato da Tony Peckham. Infine The Innocent Man, basato sul libro Innocente. Una storia vera di John Grisham, ricostruisce una vicenda di omicidi e ingiustizie in una cittadina dell'Oklahoma. Il film è firmato da David Gordon Green.

George Clooney approda alla Sony
Privacy Policy