Oldboy

2013, Azione

Elizabeth Olsen parla di Old Boy

L'attrice sottolinea le principali differenze rispetto alla versione sudcoreana firmata da Park Chan-hook.

Le riprese di Old Boy stanno per prendere il via a New York e in Lousiana. La produzione del remake del capolavoro coreano di Park Chan-wook, riletta da Spike Lee, è ormai pronta a spiccare il volo e la protagonista femminile Elizabeth Olsen si lascia sfuggire le prime anticipazioni sull'attesa pellicola, fornendo il suo punto di vista personale sull'originale e sulla rilettura di Spike Lee. "Spike non vuole rimaneggiare il materiale di partenza, ma vuole affrontare il tema da un diverso punto di vista" spiega la Olsen. "Per questo motivo ha deciso di andare alla fonte del plot, che è il manga giapponese di Garon Tsuchiya e Nobuaki Minegishi. Ne faremo largo uso nel nostro film. Sarà una storia diversa, prima di tutto perché verrà ambientata in una città americana di cui non viene fatto il nome e poi si svolgerà dieci anni dopo l'originale, con una tecnologia completamente diversa".

In Old Boy un uomo di nome Joe, viene misteriosamente catturato e imprigionato per quindici anni in una camera d'albergo senza sapere il perché. Quando viene improvvisamente liberato, il prigioniero, che nel frattempo ha perso moglie e figlia, si mette sulle tracce del suo carnefice in cerca di vendetta. Il cast comprende il protagonista Josh Brolin, Sharlto Copley e Samuel L. Jackson. La sceneggiatura è firmata da Mark Protosevich. Produce la Mandate Pictures.

Elizabeth Olsen parla di Old Boy
Privacy Policy