Day-Lewis torna con un film diretto dalla moglie Rebecca Miller

A Berlino l'attore inglese presenta il suo ultimo film 'The Ballad of Jack and Rose',;il ruolo dell'attore, ma soprattutto dell'uomo, in questa breve intervista rilasciata dall'attore a margine della presentazione.

Patrizio Marino

L'attore inglese di origini irlandesi Daniel Day-Lewis è a Berlino per presentare il suo ultimo film, The Ballad of Jack and Rose. Il film, che vede alla regia Rebecca Miller, moglie dello stesso attore e figlia dello scrittore Arthur Miller, scomparso da pochi giorni, è la storia di Jack Slavin, l'ultimo Hippie di una comunità nell'East Cost degli Stati Uniti. Il film è ambientato nella metà degli anni ottanta, quando Jack comincia a soffire di una malattia degenerativa alla quale tenne testa con l'aiuto della sua unica compagna, la figlia sedicenne Rose, interpreta da Camilla Belle.

L'attore, ritornato sugli schermi dopo Gangs of New York di tre anni fa, ha dichiarato hai giornalisti presenti a Berlino a proposito delle sue lunghe assenze dallo schermo "Non è che il mio amore per questo lavoro sia diminuito, ma ora il mio approccio è più cauto di quanto non fosse in passato, e la prova è più ardua da affrontare; ho sempre creduto che questo sia un mestiere per cui bisogna avere una vocazione", aggiungendo: "Sono distratto dalla vita per lunghi periodi di tempo".
Ritornando al film Day-Lewis ha rivelato che Rebecca gli inviò il copione nove anni fa, prima che si mettessero insieme, ma in quel momento non si sentiva pronto per quella parte, per l'attore ciò che lo ha aiutato ad entrare oggi nel personaggio, e stato, probabilmente l'aver avuto dei figli.

Il film sarà presentato fuori concorso nella rassegna Panorama del festival di Berlino che, ricordiamo, si chiuderà sabato 19 gennaio.

Day-Lewis torna con un film diretto dalla moglie...
Privacy Policy