Cannes 2015: applausi per Nanni Moretti, fischi per Gus Van Sant

Il regista italiano ritorna sulla croisette per puntare alla Palma d'oro e raccoglie consensi mentre The Sea of Trees è stato accolto da reazioni molto negative nelle proiezioni riservate agli accreditati di ieri.

Dopo Matteo Garrone, è Nanni Moretti a diventare protagonista sulla croisette con il suo Mia madre. Il film, già uscito nelle sale italiane da qualche giorno, è stato accolto con calore dalla stampa accreditata ed è tra i più attesi dal pubblico internazionale, oltre a essere indicato tra i più probabili vincitori di uno dei premi assegnati dalla giuria guidata dai fratelli Coen.

Leggi anche

Mia madre: la recensione del film di Moretti in concorso a Cannes

Ma come parla? Le frasi e le scene culto del cinema di Nanni Moretti

Bianca e le altre, tutte le donne del cinema di Nanni Moretti

Le aspettative erano molto alte anche per The Sea of Trees di Gus Van Sant, con protagonisti Matthew McConaughey, Ken Watanabe e Naomi Watts, ma le proiezioni avvenute ieri per gli accreditati sono state contraddistinte da fischi e commenti molto negativi. Reazioni che verranno probabilmente affrontate durante la conferenza stampa, che si preannuncia già da non perdere per scoprire le dichiarazioni del cast e del regista.

A Tale of Love and Darkness: Natalie Portman in una scena del suo film

Sarà invece una proiezione speciale quella organizzata per il debutto alla regia del premio Oscar Natalie Portman: A Tale Of Love And Darkness, che porta sul grande schermo un romanzo dello scrittore Amos Oz.

Leggi anche - Tale of Love and Darkness, recensione del film di Natalie Portman

Spazio alle donne dietro la macchina da presa anche nella sezione Un Certain Regard con Maryland di Alice Winocour, nel cui cast ci sono Diane Kruger e Matthias Schoenaerts, e che racconta le conseguenze, sulla mente di un uomo, delle esperienze vissute durante il periodo drammatico trascorso tra le forze speciali in Afghanistan.
La guerra è inoltre al centro di A Perfect Day di Fernando León de Aranoa (Quinzaine des réalisateurs), in cui i sogni di cinque persone vanno in frantumi di fronte alla dura realtà dei conflitti; e di Ni le ciel, ni la terre firmato da Clément Cogitore (Semaine de la critique), ambientato in una remota valle dell'Afghanistan ai confini del Pakistan in cui i membri di un gruppo di soldati francesi iniziano a scomparire misteriosamente.
C'è infine molta curiosità intorno ad Arabian Nights di Miguel Gomes, opera dalla durata di oltre sei ore e suddivisa in tre parti.

Per non perdere nessuna novità sul Festival di Cannes 2015 continuate a seguirci su Twitter, Facebook e non perdete di vista il nostro speciale Cannes 2015 dedicato all'evento, costantemente aggiornato con news, approfondimenti, foto e video.

Cannes 2015: applausi per Nanni Moretti, fischi...
Cannes 2015
News Film Foto Video
Natalie Portman e il coraggio di un difficile esordio
Ma come parla? Le frasi e le scene culto del cinema di Nanni Moretti
Privacy Policy