Bert Stern: L'uomo che fotografò Marilyn

2011, Documentario

Bert Stern firma il Manifesto di Biografilm 2012

L'opera del carismatico fotografo sul manifesto della nuova edizione del Biografilm, a Bologna dall'8 al18 giugno.

Biografilm Festival 2012 presenta nella sezione Contemporary Lives l'anteprima nazionale del documentario Bert Stern: Original Madman, che Shannah Laumeister dedica al carismatico Bert Stern. Il film porta in sala il ritratto non convenzionale del grande fotografo delle star, lanciato da Vogue negli anni '60, primo "madman" della storia, cacciatore di icone e ritrattista tra i più abili. Il debutto della carriera del "bad boy" della fotografia coincide con l'Età d'Oro della pubblicità negli USA: Stern, all'età di 25 anni, con la straordinaria campagna per la Smirnoff ("Driest of the Dry"), trasforma l'America in un Paese che per la prima volta inizia a bere Vodka. Tra la prolifica Madison Avenue, la scena fashion internazionale e l'amicizia con Stanley Kubrick (per il quale fotografò Sue Lyon in Lolita), Stern entra nel vivo della scena creativa americana, catturando l'immagine delle donne più seducenti e desiderate al mondo, come Audrey Hepburn, Brigitte Bardot, Twiggy, Elizabeth Taylor e la divina per antonomasia, Marilyn Monroe, che si lascia ritrarre da Stern in quello che è stato il suo ultimo servizio fotografico.

A 50 anni dalla prematura scomparsa della splendida attrice, Biografilm rende omaggio a Marilyn dedicando il Manifesto 2012 a due scatti di Bert Stern, appartenenti all'ultima seduta fotografica della diva che, in queste immagini, mostra la sua sorprendente vitalità, consegnando per sempre il ritratto di una donna meravigliosa e fragile, dolce e tragica, segnata da una storia di vita piena e sofferta. Incarnazione della bellezza che l'ha resa immortale.

Bert Stern firma il Manifesto di Biografilm 2012

Fonte: Comunicato stampa

Privacy Policy