Avatar

2009, Fantascienza

Avatar: James Cameron non teme che i ritardi affievoliscano l'hype per i sequel

Il regista sembra molto sicuro di sé e promette che l'arrivo di Avatar 2 nelle sale farà scordare al pubblico la lunga attesa.

Finora gli aggiornamenti sulla preparazione dei sequel di Avatar si sono tradotti in continui ritardi sulla tabella di marcia. L'opera intrapresa da James Cameron è monumentale e richiede un'incredibile quantità di tempo, ma gli anni passano e dei quattro sequel promessi per ora non arriva niente.

Cameron, però, non sembra affatto preoccupato che questa lunga possa annoiare il pubblico e fargli perdere interesse nel progetto. Parlando con la CNN dell'attrazione Disney Pandora, il regista ha dichiarato: "Non ha nuociuto il fatto che prima di Avatar non ci fosse nessun Avatar. Tra Terminator e Terminator 2 - il giorno del giudizio c'è stato un gap di sette anni, così come tra Alien e Aliens - Scontro finale. Tra Avatar e il primo sequel ci saranno più di dieci anni, ma dopo Avatar 2 arriveranno altri tre film. Il pubblico avrà un approccio diverso col progetto, e poi il ritardo è dovuto alla creazione di un mondo e di una visione. Questa creazione servirà a non far percepire il ritardo nella coscienza del pubblico. Le persone verranno al cinema e diranno, ho ancora bisogno di Avatar."

Continua a seguirci su Facebook, Twitter, Instagram, Youtube, Google+ e Telegram per aggiornamenti, notizie, e curiosità su film e serie TV!

Avatar: James Cameron non teme che i ritardi...
Avatar, James Cameron: "Ci vorranno circa 8 anni per completare i sequel"
Aliens e Terminator 2: perché James Cameron è il re dei sequel
Privacy Policy