Alien: Covenant

2017, Fantascienza

Alien: Covenant, intervista a Fassbender e clip esclusiva dagli extra del DVD

In occasione dell'uscita in DVD e Bluray di Alien: Covenant, vi presentiamo una clip dei contenuti speciali e un'intervista a Michael Fassbender!

Alien - Covenant: primo piano dello Xenomorfo

In occasione dell'uscita in homevideo di Alien: Covenant vi presentiamo una clip esclusiva direttamente dagli extra delle edizioni DVD e Bluray. Nella featurette potrete infatti vedere da vicino la straordinaria riproduzione delle iconiche uova del franchise di Alien.

Leggi anche: Alien: Covenant, la nostra recensione del film di Ridley Scott!

In Alien: Covenant per la prima volta vediamo lo Xenomorfo in digitale e in piena luce, ma gli effetti speciali del film di Ridley Scott non si limitano a mostrare le meraviglie della tecnologia ma anche un ritorno a quell'artigianato che ha accompagnato la saga dalle sue origini nel 1979. Ecco la clip:

Inoltre vi riportiamo una speciale intervista con la star Michael Fassbender in cui ci parla della prima volta che ha visto Alien e della sua personale esperienza sul set del film sequel di Prometheus.

Quali sono i tuoi ricordi dei primi film di Alien quando eri più giovane?

Il primo Alien è quello che mi è rimasto più impresso. Ricordo che ero seduto a casa, lo guardavo con i miei genitori e mia sorella ed ero incollato alla poltrona perchè stavo guardando qualcosa di diverso. E' stato uno di quei momenti... come la prima volta che ho visto Wonder Woman. Diverso ma simile!

Reciti in due ruoli diversi in questo film. E' stata un'esperienza appagante?

Oscar 2016: Michael Fassbender sul red carpet

E' stato molto divertente quando ho scoperto che avrei interpretato due I.A., Walter e poi David, che sarebbe ritornato prima o poi. Sono stato molto felice di sapere che David sarebbe ritornato perchè mi sono divertito molto a interpretarlo e a conoscerlo. Il lavoro fatto con David è stato quello di conoscere chi fosse, e come sarebbe cambiato in certe circostanze, come si sarebbe potuto evolvere o devolvere. Con Walter, sarebbe servito come contrasto. Era praticamente l'opposto, neutrale, una pagina bianca, e le espressioni, opinioni, ogni tratto umano sarebbe stato molto contenuto, tutte cose che in David invece sono molto evidenti. I robot costruiti dopo David sono stati privati metodicamente dell'elemento umano. Gli indizi erano nella sceneggiatura. Tutto si può trovare nella sceneggiatura in genere e puoi raccogliere da lì le informazioni che ti servono. Walter dice "tu disturbi le persone", e per via di questi tratti umani, li hanno fatti più "semplici e diretti", è una macchina estremamente logica. E' così che mi sono avvicinato al suo personaggio. Sapevo che dovevo avere un accento diverso, ma volevo mantenere un tono di voce simile, mentre per i suoi movimenti intendevo fare qualcosa di molto esplicito, chiaramente un robot, non come si è già visto in passato e dove non sai che il personaggio è un robot fino a quando non viene svelato.

Da fan, cosa ti è piaciuto di più di questo film in particolare?

Alien: Covenant, Michael Fassbender in una scena del film

Penso che quello che sia interessante in merito ad Alien: Covenant siano i temi filosofici che sono stati introdotti in Prometheus. L'idea della creazione, da dove veniamo, se c'è un paradiso dopo, ci sono persone religiose e altri che sono scienziati. Dov'è la verità? Poi abbiamo tutti gli elementi del primo film, l'horror, il thriller e gli elementi spaventosi. Sono molto presenti in questo film mentre forse non lo erano così tanto in Prometheus. Siamo ritornati a quel mondo e siamo ritornati a quella creatura. Il genere sci-fi è molto popolare. Che cosa c'è nello spazio? Qual'è l'ultima frontiera? Ci sono altri pianeti dove potremmo esistere se consumiamo questo? E poi l'idea di un alieno parassita che viene incubato dentro di noi, penso sia un concetto terrificante che spaventa a morte la gente.

C'è un prototipo dell'alieno principale in questo film e il tuo personaggio vi si trova faccia a faccia a un certo punto. Com'è stato?

Quello che vediamo nel film è stata la nascita dell'alieno che tutti noi conosciamo a amiamo, da dove è venuto e da che ibrido è stato creato.

Ambientato dieci anni dopo gli eventi descritti in Prometheus del 2012, Alien: Covenant ritorna alle radici della saga innovativa con una storia unica e terrificante piena di avventura, tensione e nuove, mostruose creature. Con questo, il sesto installament della serie blockbuster, il regista visionario si avvicina sempre di più a svelare le misteriose origini della madre di tutti gli alieni, il letale Xenomorfo del primo film.

Alien: Covenant ha tra i suoi interpreti Michael Fassbender (nel doppio ruolo dei sintetici Walter e David), Katherine Waterston, Billy Crudup, Danny McBride e Demián Bichir.

Continua a seguirci su Facebook, Twitter, Instagram, Youtube, Google+ e Telegram per aggiornamenti, notizie, e curiosità su film e serie TV!

Alien: Covenant, intervista a Fassbender e clip...
Alien: Covenant, 5 cose che potreste non aver notato
Alien: 10 cose che (forse) non sapete sul franchise fantahorror
Privacy Policy