Into The White

2012, Azione

Al via il Nordic Film Fest con Mika Kaurismaki

Tra le pellicole più attese della kermesse romana i norvegesi Headhunters e Trollhunter, hit delle passate stagioni.

Dopo il grande successo di pubblico, critica e stampa dell'anno scorso, Roma ospita da giovedì 11 a domenica 14 aprile la seconda edizione del NORDIC FILM FEST, che nasce con l'intento di promuovere la cinematografia e la cultura dei Paesi Nordici (Danimarca, Finlandia, Islanda, Norvegia e Svezia), a cura delle quattro ambasciate nordiche presenti in Italia. Nel cinema dei Paesi Nordici negli ultimi anni si è assistito all'emergere di una generazione di nuovi autori che hanno conquistato uno spazio significativo nel panorama della cinematografia mondiale, grazie ad una notevole varietà artistica che merita di essere conosciuta e approfondita dal pubblico italiano, obiettivo che è alla base del progetto del NORDIC FILM FEST. La rassegna, che si svolgerà presso la Casa del Cinema di Roma, realizzata dalle Ambasciate di Danimarca, Finlandia, Norvegia e Svezia, in collaborazione con l'Ambasciata di Islanda, presenterà nuovi film in anteprima o inediti in Italia, e documentari. Presente a Roma Mika Kaurismäki, fratello del celebre Aki. La serata inaugurale del NFF 2013 si apre con la proiezione del suo ultimo film Road North, rapporto tra un padre e un figlio che si ritrovano dopo tanti anni e durante un viaggio verso il nord si aiutano a vicenda nel cercare di capire e risolvere i loro fallimenti. Presentato al Toronto International Film Festival 2012 e a numerosi altri festival, recentemente a marzo al BIF&ST di Bari il protagonista del film, Vesa-Matti Lori, ha ricevuto il premio Panorama Internazionale come miglior attore. Kaurismäki, oltre ad introdurre il suo film nella serata inaugurale del NFF 2013 giovedì 11, sarà presente anche sabato 13 alle ore 15.00 alla proiezione in omaggio a Greta Garbo e presenterà il suo nuovo progetto cinematografico The Girl King con la protagonista del film, l'attrice svedese Malin Buska.

Rupert Grint nel gelido inverno di Into The White
Il regista svedese Marcus Lindeen sarà presente giovedì 11 alle ore 17.00 alla proiezione del suo docu-film Regretters, storia di rimorsi e rimpianti. Orlando e Mikael sono nati uomini, hanno cambiato sesso e ora vorrebbero non averlo mai fatto. Seduti l'uno di fronte all'altro, si raccontano le proprie vite, fatte di crisi, scelte, difficoltà e soprattutto errori. Il film ha ricevuto il premio Prix Europa per il miglior documentario televisivo europeo a Berlino e l'Oscar svedese per il miglior documentario nel 2011. L'attrice Malin Buska, nominata "Rising Star" a Stockholm International Film Festival 2011 per il suo debutto, venerdì 12 alle ore 20.00 introdurrà il film Happy End assieme Madeleine Ekman, produttrice e amministratore delegato per la compagnia danese Zentropa in Svezia. Il film prodotto da Ekman, che vede Malin Buska nel ruolo di protagonista, racconta la storia di cinque persone legate l'una con l'altra da una relazione importante, che vivono in un mondo di ombre, bugie e falsità aspettando solo che la verità venga fuori per poter continuare la propria vita in un'altra direzione. Buska sarà presente anche sabato alla proiezione omaggio a Greta Garbo, per parlare del
progetto del nuovo film The Girl King del regista finlandese Mika Kaurismäki su Cristina di Svezia in cui Buska sarà protagonista nel ruolo che fu de "la Divina" nella pellicola del 1933.

Nikolaj Coster-Waldau in un'immagine tratta dal film action Headhunters
A rappresentare la Norvegia ci sarà il regista Petter Næss che sabato 13 alle ore 20.00 introdurrà il suo film Into the White, pellicola contro la guerra che ha richiamato l'attenzione della stampa internazionale essendo il primo film dopo Harry Potter della star Rupert Grint. Il film parla delle improbabili ma non impossibili "amicizie" a cui sono costretti, per sopravvivere, i piloti tedeschi e inglesi, che durante l'ultima guerra si ritrovano sulle montagne norvegesi in pieno inverno. Sempre per la Norvegia ad introdurre i film Headhunters, sabato 13 alle ore 22.00, e Trollhunter, che chiuderà la rassegna domenica 14 alle ore 22.00, ci sarà Jan Erik Holst che rappresenta il Norsk Filminstitutt. Sabato 13 alle ore 17, ad introdurre il film Mandiare dormire morire, ci sarà la produttrice svedese [/PEOPLE]China Åhlander[/PEOPLE]. Per l'Islanda, domenica 14 alle ore 15.00, ad introdurre il suo film Mamma Go'Go sarà presente Fridrik Thor Friðriksson, uno dei maggiori registi cinematografici islandesi. Il film, sul percorso personale del regista di fronte alla scomparsa della madre per il morbo di Alzhaimer, è stato presentato ai festival di tutto il mondo dove ha riscosso grande apprezzamento. Per informazioni www.nordicfilmfestroma.com.

Al via il Nordic Film Fest con Mika Kaurismaki

Fonte: Comunicato stampa

Privacy Policy