Metti, una sera a cena

1969, Drammatico

Addio, Giuseppe Patroni Griffi

Si è spento stamane a Roma Giuseppe Patroni Griffi, scrittore, drammaturgo, regista teatrale e cinematografico. Era nato a Napoli nel 1921.

Si è spento stamane a Roma Giuseppe Patroni Griffi, scrittore, drammaturgo, regista teatrale e cinematografico. Nato a Napoli nel '21, Patroni Griffi si trasferì a Roma dopo la caduta del fascismo, e grazie all'incontro con personalità come Luchino Visconti e Giorgio De Lullo, diede il suo contributo alla storia del teatro italiano.
La camera ardente di Patroni Griffi sarà allestita sabato al Teatro Eliseo, che fu la sua seconda casa, e di cui negli ultimi anni è stato direttore e consulente artistico, ha presentato le sue opere più importanti, come D'amore si muore, Metti, una sera a cena e Prima del silenzio.

Oltre che per le sue regie cinematografiche, teatrali e televisive, Patroni Griffi va ricordato per i suoi romanzi, come La morte della bellezza o Scendeva giù per Toledo ambientato nella scena gay partenopea, come anche un'altra sua opera, Persone naturali e strafottenti.

Nel '62, Patroni Griffi firmò il suo primo film, Il mare, interpretato da Umberto Orsini, al quale seguirono l'adattamento cinematografico di Metti, una sera a cena, quindi Addio, fratello crudele, Identikit, con Elizabeth Taylor.
Durante la scorsa estate Patroni Griffi aveva lavorato alla regia di Improvvisamente l'estate scorsa, e nonostante l'aggravarsi delle sue condizioni di salute, lo spettacolo aveva inaugurato la stagione teatrale dell'Eliseo con successo.

Addio, Giuseppe Patroni Griffi
Privacy Policy