Necropolis, Resta anche domani e gli altri consigli homevideo della settimana

Un horror ambientato nelle catacombe di Parigi e il teen drama soprannaturale con Chloe Moretz al centro dei consigli homevideo della settimana. Ma ci sono da scoprire anche Metti, una sera a cena (per la prima volta in DVD) e la comicità di Seth Rogen in Cattivi vicini.

Necropolis, Resta anche domani e gli altri...
Necropolis - La città dei morti: Ben Feldman e Perdita Weeks in una scena

Ampia e variegata anche questa settimana l'offerta di consigli homevideo. Per gli amanti dell'horror c'è innanzitutto da riscoprire Necropolis - La città dei morti, ennesimo film basato sul found footage ma originale perchè curiosamente ambientato nelle catacombe di Parigi, e reduce fra l'altro da un discreto successo la scorsa estate nelle sale. Ma c'è anche da apprezzare un discusso classico del cinema italiano come Metti, una sera a cena, firmato da Giuseppe Patroni Griffi, che dopo oltre 45 anni dalla sua uscita per la prima volta è arrivato in DVD.

Atmosfere soprannaturali e il talento di Chloe Moretz caratterizzano invece il toccante Resta anche domani, con una ragazza in bilico tra la vita e la morte e di fronte a scelte decisive, mentre divertimento sopra le righe e scorrettezze varie sono il marchio di fabbrica di Cattivi vicini con uno scatenato Seth Rogen.

L'horror sotto Parigi: Necropolis - La città dei morti

Perdita Weeks con Ben Feldman in Necropolis - La città dei morti

Uscito nelle sale italiane a settembre e capace di superare il milione di euro di incasso, Necropolis - La città dei morti è l'ennesimo found footage horror, che però ha dalla sua stavolta l'originalità dell'ambientazione. La protagonista Scarlett Marlowe (Perdita Weeks) è infatti una giovane studentessa di archeologia che dopo un'avventurosa spedizione in una caverna iraniana, pensa di aver trovato le istruzioni per trovare la Pietra Filosofale, che si troverebbe nelle catacombe sotto Parigi. Assieme a un cameraman, all'ex fidanzato e ad altri giovani esploratori si avventura nel sottosuolo della città e in quel labirinto di ossa, dove tra agghiaccianti apparizioni, strane creature, anime in pena e pericoli continui, il gruppo vivrà un terribile incubo. Il film di John Erick Dowdle, pur peccando nella cura dello script e nello sviluppo della storia, ha indubbiamente un suo fascino per l'ambientazione cupa e originale che trasmette una costante sensazione di claustrofobia, amplificata da alcune trovate visive davvero azzeccate e non banali.

Locandina di Necropolis - La città dei morti
Totale 7
Video 7
Audio 8.5
Extra 5

Necropolis - La città dei morti è arrivato in homevideo anche in alta definizione, con un blu-ray targato Universal. La premessa è d'obbligo: stiamo parlando non solo di un film basato sul found footage, ma per giunta girato tutto nelle catacombe e in quasi costanti condizioni di scarsa luminosità. E' ovvio dunque che questo non è il film ideale per godersi l'alta definizione, ma la qualità del video è comunque apprezzabile per la grande fedeltà al girato. Immagini traballanti, saltuario rumore video, croma a tratti sbiadito e dettaglio altalenante, sono pertanto tutti aspetti normali, non dovuti certo alla codifica bensì al look del film. Quindi video promosso a pieni voti, del resto le poche scene ben illuminate certificano la bontà del reparto, che si avvale comunque di un croma a tratti vigoroso. Sul fronte audio, il DTS italiano multicanale è ottimo e consente di entrare letteralmente nelle catacombe e sentirsi circondati e costantemente turbati da rumori furtivi e apparizioni improvvise, con tanto di muscolari ed energiche entrate del sub che regalano ulteriore impatto agli effetti e alla colonna sonora. Dunque angoscia e paura assicurate, sensazioni che saranno ancora più esaltate dal DTS HD inglese, che per ovvi motivi è migliore in tutti i parametri. Deludenti invece gli extra: troviamo solo una featurette di 4 minuti con un tour delle catacombe con i realizzatori del film e alcune brevi interviste.

Girandola ambigua di triangoli e tradimenti: Metti, una sera a cena

Una scena di Metti, una sera a cena

È un film del 1969, eppure mancava ancora all'appello dell'homevideo: adesso Metti, una sera a cena è arrivato finalmente in DVD, grazie a un prodotto targato Raro Video e distribuito da CG Entertainment, che consente così di riscoprire il celebre film tratto da una pièce teatrale di successo diretto da Giuseppe Patroni Griffi, scrittore, regista e uomo di teatro, figura rilevante della cultura italiana del secondo novecento. Al centro del film (sceneggiato tra gli altri da Dario Argento) quattro appartenenti alla classe media colta e benestante: lo scrittore annoiato Michele (Jean-Louis Trintignant) e sua moglie Nina (Florinda Bolkan) concepiscono la famiglia in modo anticonvenzionale, e ricevono spesso a casa l'attore Max (Tony Musante), amante della stessa Nina, e la bella e ricca Giovanna (Annie Girardot), che è innamorata di Michele. Max offre a Nina anche giochi erotici a tre con Ric (Lino Capolicchio), giovane studente contestatore che dorme avvolto da una bandiera nazista, che finisce per innamorarsi di Nina. Una girandola ambigua e annoiata di triangoli e tradimenti caratterizzata da atmosfere amorali che all'epoca fecero molto discutere.

Contenuto pubblicitario
Locandina del film Metti, una sera a cena
Totale 6.5
Video 6
Audio 7
Extra 6

All'inizio del DVD Raro Video puntualizza che il prodotto è frutto di un restauro digitale ma che non è stato possibile reperire il negativo originale 35 mm e si è andati avanti lo stesso perché era ora che Metti, una sera a cena fosse disponibile in homevideo. Scelta certamente lodevole, anche se quanto premesso si ripercuote su un video che appare poco convincente. Soprattutto nella prima parte la pulizia lascia un po' a desiderare e le immagini sono molto sgranate e poco definite, con sbalzi cromatici e di luminosità. Col passare dei minuti la situazione migliora, i colori si stabilizzano e il quadro diventa più solido e compatto, in un contesto che però riesce a stento a guadagnare la sufficienza:, un voto di stima considerando appunto il materiale di partenza. Molto meglio l'audio, un dolby digital 2.0 pulito e brioso, che oltre a dialoghi chiari e precisi offre un buon timbro nel resto dell'ambienza e soprattutto nella bella colonna sonora di Ennio Morricone, riprodotta in modo efficace dall'asse anteriore. Piena sufficienza per gli extra, grazie all'intervista al press agent Enrico Lucherini che ricorda Patroni Griffi, un contributo di 16 minuti molto interessante e ricco di aneddoti.

Chloe Moretz tra vita e morte: Resta anche domani

Resta anche domani: Chloe Moretz e Jamie Blackley sorridono in una scena del film

Tratto dall'omonimo best-seller pubblicato nel 2009 dalla scrittrice Gayle Forman (in originale If I stay), Resta anche domani è un teen-drama a tinte soprannaturali dai toni alla Ghost - Fantasma: a essere sospesa tra la vita e la morte stavolta c'è la talentuosa Chloe Moretz nei panni di Mia, giovane musicista classica fidanzata con Adam (Jamie Blackley), rock star indie di alterno successo. Quando viene coinvolta con la famiglia in un terrificante incidente stradale durante una nevicata, Mia si ritrova dall'esterno a vedere il suo corpo lottare per sopravvivere, mentre via via appura che tutti i suoi familiari sono morti. Alla fine, mentre con vari flashback viene ripercorso il suo amore con Adam, dovrà compiere una scelta di vita o morte. Primo lungometraggio di fiction del documentarista televisivo R.J. Cutler, Resta anche domani utilizza troppi stereotipi del genere anche se è inevitabile commuoversi ed essere coinvolti nei sentimenti di una ragazzina alle prese con una tragedia simile.

Locandina di Resta anche domani
Totale 7.5
Video 8
Audio 7.5
Extra 7

Il film, discreto successo in patria ma poco visto a settembre nelle sale italiane, può essere recuperato ora in homevideo, dove è uscito anche in alta definizione con un blu-ray targato 20th Century Fox Home Entertainment di ottima fattura tecnica. Il girato in digitale con l'Arri Alexa è riprodotto in maniera brillante: il quadro infatti è nitido e ben dettagliato, c'è qualche flessione in alcuni momenti più scuri, ma non ci sono particolari effetti soft dovuti all'aspetto soprannaturale del film, per cui anche la fotografia è naturale e non presenta particolari difficoltà. Il croma è comunque variabile a seconda dei momenti, con tonalità più fredde nelle scene in ospedale e decisamente più calde nei ricordi piacevoli e nostalgici del passato, e in questo il blu-ray è decisamente fedele a quanto visto in sala. Ottimi anche i neri, molto solidi e profondi. Sul fronte audio questo è un film nel quale l'aspetto della musica ha un ruolo basilare, visto che i due protagonisti sono immersi in questo mondo, anche se in due generi diversissimi fra loro: sotto questo aspetto il DTS HD inglese riesce a dare più calore e corposità al suono, sia la musica classica che quella rock, e in questo modo trasmette sensazioni in qualche modo più profonde e potenti rispetto al DTS 5.1 italiano, che resta comunque una buona traccia, con dialoghi puliti e discreti effetti di ambienza, anche se un po' carente sul fronte dei bassi. Buono il reparto degli extra, che comprende anche il commento audio del regista R.J. Cutler e del produttore Alison Greenspan. Si parte con un montaggio musicale dei momenti chiave tra Mia e Adam (3' e mezzo), seguiti dal video musicale Never Coming Down. Dietro la pagina è un making of diviso in tre parti (in tutto 15 minuti) che esamina vari aspetti del film attraverso numerose interviste. A seguire 4' di scene eliminate, il trailer, una galleria fotografica e un corposo commento del regista (50 minuti) sulle scelte musicali del film.

Volgarità senza esclusione di colpi: Cattivi vicini

Neighbors: Seth Rogen e Rose Byrne appaiono incuriositi

Una bella casetta appena acquistata, la nascita di una deliziosa bimba, la voglia di rimanere nonostante tutto giovani e un po' fuori dalle regole: cosa può turbare il sogno dell'affiatata coppia di trentenni interpretati da Seth Rogen e Rose Byrne? Solo l'arrivo nell'abitazione accanto di una scatenata confraternita di studenti con una guida carismatica (Zac Efron). Eppure la coppia, forte di un passato piuttosto allegro e sfrenato, cerca sulle prime di fare amicizia con il gruppo di giovani, cercando quasi di divenire complice dei loro divertimenti. Ma è difficile tenere le briglie a una confraternita di questo tipo, sempre più numerosa e capace di organizzare feste notturne sempre più gigantesche e rumorose. Si andrà a un inevitabile scontro fatto di mosse scorrette, una vera e propria guerra senza esclusione di colpi. Cattivi vicini dice già molto dal titolo: il regista Nicholas Stoller pigia l'acceleratore su scontri divertenti e volgarità varie e la cosa certa è che non ci si annoia di certo, anche se non tutte le trovate sembrano azzeccate. Nel cast anche Dave Franco e Christopher Mintz-Plasse.

Cattivi vicini: la locandina italiana
Totale 6.5
7Video 7.5
Audio 7.5
Extra 2

Cattivi vicini è arrivato in homevideo distribuito da Universal. La versione DVD presenta una buona qualità video, che si mantiene costante sia nei momenti diurni sia in quelli notturni poco illuminati. In questi casi la scena diventa appena più pastosa, ma il livello del nero è ottimo e i particolari restano ben in evidenza. Qua e là affiorano bordi sulle figure un po' troppo accentuati e qualche contorno non risulta proprio netto, ma questi sono limiti fisiologici del DVD e poco si può imputare a un video che rivela anche un croma brioso e brillante. L'audio in dolby digital multicanale si dimostra effervescente nel catturare con cura tutte le malefatte reciproche dei vicini, o nel riprodurre la musica e il gran chiasso delle feste della confraternita. L'ambienza infatti sembra ben curata con un asse posteriore decisamente puntuale ad assicurare una buona spazialità. Dialoghi sempre chiari, ma da apprezzare maggiormente nella versione originale. Purtroppo il DVD è completamente privo di extra: chi volesse maggiori approfondimenti sul film deve rivolgersi alla versione blu-ray, decisamente più ricca sotto questo aspetto.

Le prossime uscite: I nostri ragazzi, Annabelle e varie serie tv

Anche la prossima settimana si annuncia ricca di uscite interessanti in homevideo. La più rilevante è I nostri ragazzi, con Alessandro Gassman, titolo di punta di 01 Distribution. Interessanti le uscite Eagle con Blancanieves,Nessuno mi pettina bene come il vento, La preda perfetta ed Evidence, mentre per Koch Media sono da segnalare Comportamenti molto... cattivi e I Love You Too. Ricca la proposta Warner Bros, che propone Tutto molto bello e l'horror Annabelle, e fra le serie tv presenta la stagione 5 di The Vampire Diaries e la prima stagione di The Originals, oltre alla raccolta completa della storica serie tv Batman degli anni Sessanta.

Privacy Policy