Addio al regista Ettore Scola, maestro del cinema italiano

L'autore di tante amate commedie e di film indimenticabili è morto oggi all'età di 84 anni.

Il regista e sceneggiatore Ettore Scola è morto oggi all'età di 84 anni.
La sua carriera nel mondo dello spettacolo è iniziata negli anni Cinquanta, periodo in cui ha scritto sceneggiature, spesso in coppia con Ruggero Maccari, e ha poi collaborato alla realizzazione di trasmissioni di varietà, trasmesse dalla RAI in tv e in radio.

L'esordio alla regia avviene nel 1964 e quattro anni dopo Riusciranno i nostri eroi a ritrovare l'amico misteriosamente scomparso in Africa? gli regala il successo e la popolarità. Gli anni Settanta sono poi segnati da alcuni dei suoi capolavori più amati e apprezzati: C'eravamo tanto amati, Brutti sporchi e cattivi, I nuovi mostri, e Una giornata particolare.
Nei decenni successivi arrivano nelle sale lungometraggi come La terrazza, Il mondo nuovo, La famiglia, Splendor e La cena.

Tra le sue opere più recenti il documentario Che strano chiamarsi Federico! dedicato a Federico Fellini.

Nel 2009 è stato nominato presidente del Bif&st di Bari e ha ricevuto il David di Donatello alla carriera. Nella sua vita ha inoltre ricevuto quattro nomination al Premio Oscar nella categoria Miglior film straniero.

Addio al regista Ettore Scola, maestro del cinema...
L’Italia alla conquista di Cannes: da Fellini e Visconti a Nanni Moretti, i nostri trionfi al Festival
Privacy Policy