A Venezia 2014, quattro film che parlano toscano

Girati in Toscana Il giovane favoloso di Mario Martone e parte di Italy in a Day, opera collettiva prodotta dalla Scott Free di Ridley Scott e assemblata da Gabriele Salvatores.

Annunciato giovedì 24 luglio il programma della 71esima edizione del Festival del Cinema di Venezia. Tra i tanti film selezionati in concorso e fuori concorso, sono quattro i titoli che parlano toscano. Una delle tematiche forti del festival, la letteratura - presente ad esempio nel film di James Franco, The Sound And The Fury, ispirato al romanzo di William Faulkner o nel film di Abel Ferrara dedicato a Pasolini - riguarda anche un film girato nella nostra regione. Sarà infatti in concorso il film di Mario Martone, Il giovane favoloso, dedicato a Giacomo Leopardi, girato anche a Firenze, a Palazzo Pitti, Giardino di Boboli e in altri luoghi storici cittadini, in collaborazione con Toscana Film Commission, lo scorso novembre.

Dopo aver adattato per il teatro le Operette morali, Martone si ispira per il film all'epistolario di Leopardi, per seguire la breve vita del grande poeta, dalla Recanati della biblioteca paterna fino alla Napoli del colera e del Vesuvio. Protagonista è Elio Germano, Massimo Popolizio sarà il volto del padre Monaldo, Raffaella Giordano la madre, Isabella Ragonese la sorella Paolina, Edoardo Natoli il fratello Carlo, Sandro Lombardi il precettore di casa Leopardi, mentre Michele Riondino sarà Ranieri e Anna Mouglalis l'amata Fanny. Iaia Forte introduce la parte napoletana.

Tra i giovani talenti toscani un bel riconoscimento arriva per il fiorentino Duccio Chiarini. Al festival di Venezia saranno infatti presentati tre lungometraggi prodotti da Biennale College - laboratorio di alta formazione istituito nel 2012 e aperto ai giovani filmmakers di tutto il mondo per la produzione a basso costo - uno dei quali è Short Skin, di Duccio Chiarini, tra gli assegnatari del Fondo Incoming di Toscana Film Commission. Il film, ambientato negli anni '90, racconta di Edoardo, diciassettenne alle prese con le prime esperienze sessuali e la voglia di essere finalmente grande. Nel film sarà nell'estate trascorsa con l'amico Samy e la sua nuova amica Elisabetta che scoprirà i misteri del sesso, accompagnati da trasgressione e musica grunge.

E anche tra gli attori spicca la presenza della toscana Alba Rohrwacher in Hungry Hearts, di Saverio Costanzo. Nel film Alba Rohrwacher recita in coppia con Adam Driver per dare vita ad una storia d'amore di due giovani che, dopo la felicità del matrimonio e la nascita dei figli, dovranno ingaggiare una dolorosa attaglia tra la vita e la morte. E ci sarà naturalmente anche la Toscana in Italy in a Day - Un giorno da italiani, di Gabriele Salvatores, un film collettivo prodotto da RaiCinema, Indiana production e Scott Free, realizzato grazie al contributo di tutti gli aspiranti filmmakers del nostro paese, sulla scia del Life in a Day, film girato il 24 luglio 2010, prodotto da Ridley Scott e firmato da Kevin Macdonald, come il primo e il più lungo film collettivo mai trasmesso su Youtube. Il documentario racconta la vita degli Italiani fotografata il 26 ottobre 2013, immortalata nei film realizzati dagli italiani con la telecamera o il cellulare, nel quale sarà presente il racconto per immagini anche della Toscana. Da segnalare inoltre la presenza di Alice Rohrwacher nella veste di Presidente della Giuria internazionale che assegnerà il premio Leone del Futuro - Premio Venezia Opera Prima "Luigi De Laurentiis".

A Venezia 2014, quattro film che parlano toscano

Fonte: Comunicato stampa

Venezia 2014
News Film Foto Video
Privacy Policy