Un bacio romantico - My Blueberry Nights

2007, Drammatico

A Cannes, glamour e misteri

Illuminata dalla presenza delle star, oggi la Croisette si tinge di nero con i misteri di 'Zodiac' ultimo film di David Fincher interpretato da Jake Gyllenhaal. In anteprima oggi anche 'Triangle' di Tsui Hark, Johnny To e Ringo Lam.

Seconda giornata per la 60esima edizione del Festival di Cannes: dopo la cerimonia d'apertura di ieri sera, presentata da Diane Kruger in abito lungo bianco, è iniziata l'anteprima mondiale di My Blueberry Nights, che per il suo regista Wong kar-wai e la protagonista Norah Jones ha rappresentato una bellissima prima volta: per il regista di Happy Together si è trattato del suo primo film in lingua inglese, mentre per la cantante del suo debutto nel mondo del cinema. La dolce Norah, nata a New York, ma di origini indiane, ha presenziato al galà con un abito azzurro con strascico, ed ha rivelato che durante la lavorazione del film si è sentita talmente a suo agio, che non esiterebbe a tornare sul set di un film, se le offrissero una seconda opportunità: "I primi giorni sul set ero molto nervosa. Per non parlare poi di quando ho saputo chi sarebbero stati gli altri attori che avrebbero recitato nel film. Poi piano piano mi sono lasciata andare".

A proposito di fascino indiano, tra le star che hanno illuminato la cerimonia d'apertura del festival c'era anche la splendida Aishwarya Rai vestita da Giorgio Armani, quindi Andie MacDowell, Gong Li vestita da Roberto Cavalli, l'esplosiva pin up svedese Victoria Silvstedt ed Eva Herzigova, in dolce attesa, vestita di rosa e con il decolletè illuminato da da un collier di Chopard. Era presente alla cerimonia anche Sergio Castellitto, accompagnato da sua figlia Maria: l'interprete e regista di tante pellicole nostrane è il protagonista della seconda giornata del Festival con la sua lezione d'attore.

Per la seconda giornata del Festival invece, è atteso l'ultimo film di David Fincher, Zodiac, che è interpretato da Jake Gyllenhaal, Mark Ruffalo e Chloe Sevigny. Il film di Fincher porta sul grande schermo una delle storie più oscure della cronaca nera americana: quella degli omicidi di un serial killer che terrorizzò San Francisco alla fine degli anni '60. Una vicenda, quella di Zodiac, che presenta molti lati oscuri: l'identità dell'assassino, che in una delle sue missive inviate alla polizia rivelò di aver ucciso 37 persone, non è mai stata scoperta. Fincher torna quindi a raccontare le efferatezze di un serial killer a dodici anni da Seven, ed è già arrivato a Cannes assieme al cast del suo ultimo film.
Altro evento importante di questa seconda giornata di cinema è Triangle, una pellicola presentata fuori concorso e diretta da Ringo Lam, Johnny To e Tsui Hark.

A Cannes, glamour e misteri
Privacy Policy