Vanishing on 7th Street - curiosità

2010, Giallo

2.6
Curiosità e citazioni

Curiosità


  • Date di uscita e riprese - Vanishing on 7th Street è arrivato per la prima volta nelle sale italiane il 29 Luglio 2011 (One Movie); la data di uscita originale è: 18 Febbraio 2011 (USA).
    Le riprese del film si sono svolte in USA.

    Ecco alcune delle location in cui è stato girato il film:

    Detroit, Michigan, USA
    Russell Industrial Center, Detroit, Michigan, USA
    St. Albertus Roman Catholic Church, Detroit, Michigan, USA

    ● ● ●
  • Le tenebre di Detroit - Il film Vanishing on 7th Street è stato girato interamente a Detroit, nel Michigan. A causa della recente crisi economica nella "città dei motori" si è formata una periferia degradata, scelta come sfondo per la rete urbana deserta del film.
    "Detroit ha rappresentato la migliore soluzione per ricreare l'aspetto e lo stile del film che avevo in mente", ha raccontato il regista Brad Anderson. "Sapevo che sarebbe stato un buon posto per girare un film post-apocalittico. Non è stato poi così complicato rendere la città desolata e priva di vita: parte delle periferie sono già deserte. Ciò che non mi aspettavo è quanto mi sia piaciuta la città nonostante tutti i problemi che sta vivendo. È una città forte. Siamo stati in grado di ottenere una crew locale e sono stati tutti molto solerti".
    Gli abitanti di Detroit hanno inoltre cooperato per rendere possibili le riprese: "Brad si è innamorato di Detroit per una serie di ragioni", ha spiegato la produttrice Celine Rattray aggiungendo poi, "Avevamo 23 giorni per le riprese del film e la città ha semplificato enormemente il lavoro che dovevamo fare. Ci sono molte architetture vittoriane e fine secolo, ma ci sono anche quartieri molto desolati e derelitti. E ci sono interi quartieri che abbiamo potuto sigillare per le riprese. Ci hanno dato l'autorizzazione per togliere la luce in quattro quartieri, per creare un mini-blackout. Ci hanno anche fatto chiudere l'autostrada, con una visuale di Detroit sullo sfondo. Ci ha permesso di pensare il film molto più in grande di quanto avrebbe consentito il budget".

    ● ● ●
  • Torino 2010 - Proiettato nell'ambito della retrospettiva "Rapporto confidenziale" su Nicolas Winding Refn alla 28. edizione del Torino Film Festival.