The Hunter - Il cacciatore - curiosità

2009

2.3
Curiosità e citazioni

Curiosità


  • Date di uscita e riprese - The Hunter - Il cacciatore è arrivato per la prima volta nelle sale italiane il 17 Giugno 2011 (Fandango); la data di uscita originale è: 08 Aprile 2010 (Germania).

    ● ● ●
  • Un riflesso di tensione emerge dal passato di Rafi Pitts - Nei titoli di testa del film The Hunter - Il cacciatore compare una fotografia: l'immagine utilizzata è stata scattata nel 1980 da Manoocher Deghati e riprende degli uomini in motocicletta, i pasdaran o Corpo delle Guardie della Rivoluzione Islamica, durante le celebrazioni per il primo anniversario della Rivoluzione Iraniana. Il regista Rafi Pitts ha spiegato così una scelta tanto significativa e personale: "E' un'immagine aggressiva in commemorazione di un evento violento. Conservo la foto da quando avevo 14 anni. La mia generazione è cresciuta con quell'immagine. Quell'immagine inquadra una situazione tesa, emblematica del protagonista del film, Alì, e della sua generazione. E' il riflesso del clima di tensione che si respira oggi in Iran. I pasdaran sono tornati, solo che questa volta attaccano i civili, i quali chiedono semplicemente di esercitare la libertà di parola. Oggi in Iran, a trent'anni dalla Rivoluzione, tutti si chiedono se siamo stati derubati della Rivoluzione".

    ● ● ●
  • Rafi Pitts, un 'Cacciatore' con Mitra - Nel film The Hunter - Il cacciatore Mitra Hajjar è l'unica attrice professionista del cast. Già apparsa in un film di Rafi Pitts (It's Winter), qui interpreta Sara, l'amorevole moglie di Alì, una donna che sostiene il marito per tutto il tempo della detenzione, senza vergogna.
    "La personalità di Mitra rivela una donna forte e indipendente. La sua presenza dà l'impressione di una sopravvissuta ed è perfetta per i miei film: glielo si legge sul volto che è un'iraniana forte", ha così motivato la sua decisione il regista.
    In Iran Mitra Hajjar è una star, ha ottenuto ruoli da protagonista in più di 20 film e le sue interpretazioni sono sempre state molto ben accolte.

    ● ● ●
  • Torino 2010 - Presentato nella sezione 'Festa mobile' alla 28. edizione del Torino Film Festival.

    ● ● ●
  • Berlinale 2010 - Presentato al Festival internazionale del Cinema di Berlino 2010 nella sezione In Concorso.